14 Ott 2015

Premessa

La legge (1)  prevedeva che il datore di lavoro che intendesse assumere o trasferire lavoratori italiani o comunitari in Paesi extracomunitari avesse l’obbligo di richiedere la preventiva autorizzazione da parte del Ministero del Lavoro.

 

La liberalizzazione

Con il Jobs Act (2) è stato previsto che l’impiego di personale all’estero da parte delle imprese può essere disposto dal 24 settembre 2015, data di entrata in vigore del decreto, senza la preventiva autorizzazione ministeriale.

Il Ministero del Lavoro (3) ha inoltre chiarito che detta liberalizzazione interessa anche le istanze di autorizzazione già presentate alla data del 24 settembre 2015 ed ancora in corso di istruttoria.

 

 

Note

(1) n. 398/1987

(2) art. 18 del D.Lgs. 151/2014

(3) Nota del Ministero del Lavoro n. 20578/2015

 

 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

055 2707.323


055 2707.277
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

 

  

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707