14 Feb 2018

Soggetti obbligati
Sono soggetti obbligati a presentare all’Agenzia delle Dogane, entro il 31 marzo di ogni anno, le dichiarazioni di consumo di energia elettrica e gas, tutte le aziende che consumano in parte o totalmente l’energia elettrica autoprodotta (ad esempio dal fotovoltaico, da impianti di cogenerazione a gas naturale o a combustibili rinnovabili quali le biomasse) o che godono di esenzioni sulle imposte di consumo sull’energia (per particolari processi che sono considerati “usi esenti”).
I soggetti che esercitano officine di Energia Elettrica, ad esempio soggetti che producono energia da fonti rinnovabili, con impianti con potenza disponibile superiore ai 20KWp, oppure soggetti che utilizzano energia in usi esenti imposta ed hanno presentato idonea denuncia UTF all’Agenzia delle Dogane, sono obbligati ogni anno entro il 31 marzo a presentare la Dichiarazione Annuale dei Consumi.

Ricordiamo che anche i gruppi di continuità con potenza superiore a 400 kW hanno l’obbligo della denuncia annuale.

Ricordiamo inoltre che ai sensi del D.Lgs 26/2007 l’esenzione dall’imposta è consentita su richiesta dell’interessato e per gli utenti che consumano energia elettrica al di sopra dei 1,2 GWh mese; impiegano l’energia nei settori di cui al punto 4 della direttiva EU, cioè: se utilizzata principalmente per la riduzione chimica e nei processi elettrolitici e metallurgici; se impiegata nei processi mineralogici; se impiegata per la realizzazione di prodotti sul cui costo finale, calcolato in media per unità, incida per oltre il 50 per cento.

Termini e scadenze
Più in dettaglio, si tratta della compilazione dei Modelli AD-1 e AD-2 assieme ai rispettivi software e documenti esplicativi sulle caratteristiche tecniche dei file concernenti i dati delle dichiarazioni di consumo.

I Modelli AD-1 e AD-2 dell’Agenzia Dogane e tutte le relative guide esplicative saranno a breve disponibili sul sito dell’Agenzia.

I dati da sottoporre all’Agenzia devono essere i dati definitivi delle produzioni e dei consumi di energia relativi all’anno 2017, in base ai quali saranno definite le rate di imposta che andranno mensilmente saldate nel 2018.

E’ essenziale che tutti coloro che sono obbligati (per cui il loro fornitore non opera come sostituto di imposta) procedano celermente alle dichiarazioni per non incorrere nelle sanzioni da parte dell’Ufficio Dogane.

L’accertamento dell’accisa, infatti, per i soggetti obbligati viene effettuato sulla base delle dichiarazioni annuali, contenenti tutti gli elementi necessari per la determinazione del debito o credito d’imposta.
Con la Dichiarazione di consumo vengono inoltre determinate le rate mensili di acconto calcolate sulla base dei consumi dell’anno precedente, con eventuale conguaglio in fase di successiva dichiarazione di consumo del debito o credito di imposta residuo.

Azioni di Confindustria Firenze
Il Consorzio Energie Firenze, braccio operativo di Confindustria Firenze nel campo dell’energia, supporta le imprese fornendo consulenza specifica e qualificata per la redazione delle richieste di esenzione. Il Consorzio è disponibile a supportare quelle aziende che intendano gestire in outsourcing la preparazione della documentazione necessaria all’Agenzia delle Dogane affidandosi a tecnici esperti e in continuo contatto con gli uffici locali dell’Agenzia.

Anche quest’anno il Consorzio ha organizzato il servizio di gestione delle dichiarazioni UTF per l’anno in corso. Non sempre la compilazione di tale documentazione, di fondamentale rilevanza ai fini fiscali, risulta infatti essere di facile e di immediata comprensione.

Le imprese interessate possono contattare gli uffici di CEF per un preventivo del servizio a prezzi vantaggiosi.

Consorzio Energia Firenze

Via Valfonda 9/11, 50123 Firenze
tel. 055 2707286 – fax. 055 2707204
e-mail