05 Ago 2016
L’Accordo prevede quattro ambiti di comune interesse su cui lavorare congiuntamente, per sviluppare una nuova modalità di relazione tra Banca e impresa di costruzioni.
Il primo ambito di collaborazione riguarda l’accesso al credito delle imprese.
Nel corso di questi mesi, Intesa Sanpaolo ha deciso di sviluppare un nuovo modo di relazionarsi con la clientela, partendo dalla convinzione dell’assoluta necessità di recuperare know-how per comprendere le specificità di un mercato immobiliare in profondo cambiamento. Da qui l’esigenza di sviluppare, insieme all’Ance, un sistema di rating specializzato per le imprese del settore.
 
La seconda tematica dell’Accordo prevede il lancio della “fase due” dell’iniziativa Casa Insieme, finalizzata ad estendere, al maggior numero possibile di cantieri, i servizi di intermediazione e di co-marketing. Questo approccio innovativo sarà esteso anche al finanziamento delle nuove iniziative di sviluppo immobiliare.
 
Il terzo aspetto riguarda il mercato dei mutui: la Banca ha sviluppato dei nuovi prodotti che vanno soprattutto incontro alle esigenze delle fasce più deboli del mercato.
 
Infine, insieme all’Istituto abbiamo ritenuto opportuno avviare un confronto per sviluppare sistemi di valutazione delle operazioni di rigenerazione urbana, un’attività che vedrà sempre maggiormente impegnate le nostre imprese.

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707