15 Giu 2017

Con i regolamenti di  esecuzione n°967 e n°968 dell’8 giugno 2017, la Commissione dell’Unione Europea, a seguito di regolare richiesta avanzata da Capo Verde, che  non può ancora avvalersi delle norme in materia di cumulo, ha concesso il beneficio di una deroga  temporanea alle norme di origine preferenziali per quanto si riferisce alle preparazioni di conserve di filetti di tonno, di sgombro e di tombarello.

La richiesta di deroga  riguarda un quantitativo annuo di 5.000 tonnellate di  preparazioni o conserve di tonno, 2500 tonnellate per quelle di sgombro  e 875 tonnellate per quelle di tombarello, che consentirebbero di fronteggiare le ridotte possibilità di catturare pesce originario con campagna di pesca limitata a soli quattro mesi nelle acque territoriali del paese.

Pertanto nel periodo che va dal 1 gennaio 2017 al 1 gennaio 2018, le preparazioni di tonno  NC 16041431, quelle di sgombro  e quelle di tombarello NC 16041997,  prodotte a Capo Verde da pesce non originario, sono considerate originarie di Capo Verde, nei limiti dei quantitativi assegnati.

Nella casella 4 dei relativi certificati di origine  modulo A rilasciati dalle autorità di Capo Verde, sarà riportata la dicitura: Deroga regolamento di esecuzione (UE) n.2017/967 per il tonno, e n. 2017/968 per lo sgombro ed il tombarello.