08 Mar 2019

Il 31 marzo 2019 scade il termine per la comunicazione dello svolgimento di lavoro notturno e lavoro usurante nell’anno 2018.

In questo conteggio è necessario includere anche eventuali lavoratori in somministrazione (sono infatti le imprese utilizzatrici ad essere pienamente a conoscenza delle attività svolte dai lavoratori).

Lavoro Notturno

Si ricorda che l’omissione della comunicazione di Lavoro Notturno prevede la sanzione amministrativa da 500 a 1.500 euro.

Per ogni dipendente deve essere indicato il numero dei giorni di lavoro notturno svolti.

Lavoro Usurante

La comunicazione delle lavorazioni usuranti è obbligatoria ai fini del monitoraggio previsto dalla legge, ma non è sanzionata.