28 Feb 2019

Si chiama WELL-JOB. È il nuovo servizio proposto da Confindustria Firenze alle imprese che vogliono attivare progetti di welfare aziendale.

Alle aziende offre i vantaggi fiscali del welfare aziendale; ai dipendenti, invece, l’opportunità di scegliere, attraverso una piattaforma, come spendere il proprio credito in flexible benefits.
Fra le molteplici possibilità offerte: la palestra, il teatro, i viaggi, i corsi di lingua, voucher per acquisti online, buoni benzina e buoni per la spesa quotidiana. Possono essere oggetto di rimborso le spese scolastiche, le spese socio-assistenziali, le spese di trasporti e le spese mediche.

Il servizio attivato in collaborazione con Aon, gruppo leader nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, offre considerevoli vantaggi sia per le imprese, che per i propri dipendenti.
La piattaforma, cui possono usufruire le imprese associate, proporrà servizi in convenzione anche con partner selezionati del territorio fiorentino, permettendo ai dipendenti di usufruire dei servizi ottenendo sensibili vantaggi fiscali.
A decidere come, quando e dove utilizzare il proprio flexible benefit sarà lo stesso dipendente che, anche attraverso smartphone, potrà scegliere fra i servizi offerti sulla piattaforma.

“In un tessuto produttivo come il nostro dove le risorse umane sono asset industriali fondamentali, l’ambiente di lavoro e il benessere fisico dei lavoratori diventano elementi concreti di incremento della competitività, traducendo la qualità del lavoro in una maggiore produttività.
Il welfare diventa quindi, non solo un elemento di crescita aziendale ma una leva di business – sottolineaFabrizio Monsani, vicepresidente di Confindustria Firenze con delega alle relazioni industriali e welfare -. Il progetto vuole offrire gli strumenti di welfare aziendale, non solo alle grandi imprese, ma anche a quelle PMI che sono l’ossatura del nostro sistema produttivo”.

Confindustria Firenze da anni è impegnata nell’incentivare l’inserimento di politiche di welfare aziendale che contribuiscono al benessere dei dipendenti, asset fondamentale per lo sviluppo e la crescita delle imprese. Il welfare aziendale, infatti, è una forma di retribuzione in beni e servizi in natura che non concorrono a formare il reddito da lavoro dipendente, secondo quanto indicato dal TUIR artt. 51 e 100.

Con il nuovo servizio, in collaborazione con Aon, Confindustria Firenze propone quindi un ulteriore strumento a disposizione delle aziende associate che permetterà di strutturare in maniera ancora più efficace un piano di welfare aziendale.

055 2707419