13 Giu 2016

Più chiarezza, più velocità, più credito. Si chiama Bancopass e permetterà all’impresa di realizzare una “carta di identità” delle proprie caratteristiche economiche finanziarie, rendendo così più semplice, trasparente, efficace la loro comunicazione finanziaria.
Il nuovo servizio, promosso da Confindustria Firenze, è gratuito e nasce a supporto delle imprese fiorentine per semplificare il loro dialogo con gli istituti di credito.

Supportato dall’esperienza di Confindustria Firenze e dalle buone pratiche di sostegno alle imprese nei rapporti con gli interlocutori finanziari, offre all’impresa un insieme di strumenti per presentare in modo chiaro e incisivo, il suo stato di salute, le sue logiche e le sue prospettive di sviluppo valorizzando tutte le sue particolarità.
Un utile supporto per parlare il linguaggio delle banche, semplificando l’accesso al credito, ma anche un valido ausilio per presentare l’impresa in modo chiaro e sostenibile a clienti e fornitori.

Migliorerà la qualità della comunicazione finanziaria dell’impresa, rendendola moderna ed efficace.
Già attivo in Lombardia, lo strumento sarà utile soprattutto per le medie e piccole imprese, talvolta proprio le più penalizzate nel dialogo finanziario.
Il neonato servizio, a Firenze, ad oggi, ha già riscosso l’adesione di alcuni fra i maggiori istituti bancari italiani Banco Popolare di Vicenza, Cariparma, Deutsche Bank, Unicredit.
Una opportunità nuova nel panorama toscano destinata, in breve tempo, a crescere.

Bancopass attivo già da domani per le imprese che lo richiederanno è stato presentato oggi, in un incontro che ha visto la partecipazione di Banca D’Italia e la testimonianza di alcune imprese di Assolombarda, che già hanno usufruito con successo del servizio.

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707419