13 Apr 2016

Riceviamo dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, e trasmettiamo il seguente comunicato.

Contributo di bonifica
Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ha ritardato di qualche mese l’emissione per unificare le banche dati dei vecchi consorzi ma gli importi, calcolati ancora sulla base dei vecchi Piani di Classifica, non avranno variazioni sensibili. Novità su comunicazione e servizi ai consorziati.  

Sono in arrivo nelle prossime settimane nella cassetta delle lettere di oltre 300 mila proprietari, cittadini, società ed enti, gli avvisi di pagamento relativi al contributo di bonifica per l’anno 2015. Qualche mese di ritardo, rispetto alla consueta scadenza alla fine di ogni anno, che ha permesso al Consorzio di unificare le banche dati e omogeneizzare i criteri di emissione dei vecchi consorzi. Un lavoro impegnativo che ha prodotto diversi vantaggi già a partire da questa emissione perché i consorziati riceveranno un solo avviso per tutte le proprietà con medesima intestazione ricadenti nel Comprensorio di Bonifica 3 Medio Valdarno, siano esse in Mugello, che nel Chianti, in Valdelsa, in Val di Sieve, nella Piana Fiorentina, a Prato o Pistoia. Per una migliore gestione dei contributi riferiti a comproprietà, per facilitare i rapporti tra comproprietari e la deduzione dei redditi ai fini fiscali, quest’anno verranno inoltre emessi avvisi distinti per differenti aggregazioni di proprietari. Questa novità potrà comportare che uno stesso soggetto possa ricevere più di un avviso di pagamento, ciascuno, comunque, riferito a situazioni di proprietà diverse fra loro per composizione delle intestazioni, e comunque renderà assai più agevole la deducibilità degli importi in sede di dichiarazione dei redditi, che ricordiamo può essere attivata in relazione all’anno in cui si effettua il pagamento e quindi, per questa volta pur trattandosi di contributo 2015, saranno deducibili solo nelle dichiarazioni dei redditi relativi all’anno 2016, che saranno compilate nel 2017.

Per quanto riguarda i tempi e modi per effettuare il pagamento, il Consorzio ricorda innanzitutto che gli avvisi di pagamento sono inviati per facilitare i consorziati e che pertanto oltre la scadenza indicata per il prossimo 30 aprile è comunque possibile versare il contributo anche entro i 60 giorni successivi e oltre, previa verifica di persistenza di validità dei bollettini allegati all’avviso presso gli uffici del Consorzio. Solo dopo la chiusura della fase di riscossione volontaria mediante avviso, il Consorzio provvederà ad inviare le cartelle di pagamento senza alcun aggravio salvo le consuete spese di notifica a vantaggio dell’Agente della riscossione. Le modalità di pagamento, oltre al consueto bollettini, prevedono un ampio ventaglio di possibilità che vanno dai ai servizi online o via cellulare di Poste Italiane al tabaccaio oppure tramite bonifico bancario, anche in home banking, svendo cura di riportare con precisione la causale del versamento indicata nell’avviso.

Dal punto di vista dei servizi ai consorziati, specie in relazione ad eventuali situazioni di verifica o variazione relative alle proprietà immobiliari, il Consorzio mette a disposizione di tutto il Medio Valdarno il Numero Verde:
800 672 242, da lunedì a venerdì 9.30-12.30 e giovedì 15-17, l’e-mail: , la PEC: , il Fax: 0573 975281 e gli sportelli territoriali di PISTOIA in Via Traversa della Vergine, 81/83, FIRENZE in Via Cavour, 81, EMPOLI in P.za del Popolo, 33, VERNIO, per l’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio, in Via Bisenzio, 351 e BORGO SAN LORENZO, per l’Unione Montana dei Comuni del Mugello, in Via P. Togliatti, 45.

È stato inoltre esteso a tutte le posizioni contributive il servizio online ICATASTO utile per la visualizzazione completa e la ristampa dell’avviso oltre che per avere poi una attestazione di pagamento, accessibile dal sito del Consorzio alla pagina: www.cbmv.it/contributi-di-bonifica.

Dal punto di vista degli importi la situazione resta sostanzialmente invariata, considerato il fatto che il calcolo del contributo avviene ancora sulla base dei Piani di Classifica e indici di beneficio già vigenti in passato negli ex consorzi e comunità montane salvo alcune novità relative all’eliminazione delle quote fisse e quote minime vigenti in alcuni casi come in Mugello, Piana Fiorentina e Val di Bisenzio e la mancata emissione di avvisi per importi inferiori a 10,33 euro; in questo caso, che riguarda circa 107 mila proprietari consorziati, gli importi che sono di modesta entità saranno riportati di anno in anno e richiesti solo quando la somma supererà questa soglia minima di esigibilità.

“Questa fase di richiesta del contributo relativo all’anno 2015, seppur con qualche mese di ritardo, porta con sé numerosi vantaggi per i consorziati – spiega il Presidente del Consorzio, Marco Bottino – Gli avvisi di pagamento recapitati a casa sono stati rivisti e riorganizzati sia nella sostanza che nella comunicazione, in modo da contenere sia tutte le informazioni obbligatorie e necessarie sul tributo che alcuni accenni sulle principali attività tecnico-operative nei diversi territori interessati. La prossima importante sfida del Consorzio è adesso l’elaborazione del nuovo Piano di Classifica secondo le linee guida regionali che permetterà di uniformare ed estendere la contribuenza secondo nuovi indici di beneficio, parametrati su tutto il Comprensorio”.

Per approfondimenti: www.cbmv.it o profili social del Consorzio.

(Fonte Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno)
Allegati
Il contributo di bonifica: informazioni essenziali esercizio 2015

Contatto
Giacomo Borselli, tel.0552707236, e-mail

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707