25 Mag 2016
Premessa
L’INAIL ha pubblicato la statistica dei dati relativi agli infortuni sul lavoro, anche mortali, avvenuti nel settore delle costruzioni e aggiornati al 31 ottobre 2015.
 
L’andamento infortunistico
L'analisi dell’INAIL mostra una significativa flessione degli infortuni totali e mortali, in atto ormai da diversi anni. Il trend è confortante in quanto continua a diminuire anche il dato degli infortuni rapportato al totale degli occupati.
In particolare, il numero di infortuni indennizzati totali nel 2014 è diminuito del 16% rispetto all’anno precedente, confermando le riduzioni già avvenute negli anni passati.
Anche l’incidenza degli infortuni totali rispetto al numero di occupati si è ridotta, passando da 25,8 nel 2013 a 22,7 nel 2014 per 1.000 occupati.
Per quanto riguarda il numero di infortuni mortali, i dati evidenziano un calo di circa il 10% rispetto al 2013.
E’ diminuita anche l’incidenza degli infortuni mortali rispetto al numero di occupati.
Si fornisce, in allegato, una nota dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) “La sicurezza sul lavoro: un investimento e non un costo”, contenente, tra l’altro, le analisi complete dei dati infortunistici.
 
Allegati
“La sicurezza sul lavoro: un investimento e non un costo” – (nota ANCE)
 
Contatto
Ambiente e Territorio
Antonio Cammarano
Tel.0552707285 
e-mail.
 

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707