01 Set 2015

Premessa

Nel corso degli ultimi anni, l’impianto normativo che regolamenta lo sgravio contributivo in favore della contrattazione di secondo livello è stato oggetto di ripetuti interventi che, oltre a stabilizzare l’incentivo, hanno riordinato il plafond a disposizione, attraverso una progressiva diminuzione delle risorse.

Il Decreto interministeriale 8 aprile 2015 ha dettato le regole per la pratica fruizione dell’incentivo per l’anno 2015 (v. articolo)

 

Oggetto del beneficio

Per l’anno 2015, il DM stabilisce che lo sgravio contributivo sugli importi previsti dalla contrattazione collettiva aziendale, territoriale, ovvero di secondo livello (come in premessa chiarito), possa essere concesso entro il limite del 1,60% della retribuzione contrattuale annua di ciascun lavoratore, premio compreso.

 

Condizioni di accesso

Per accedere allo sgravio contributivo, i contratti collettivi aziendali e territoriali, ovvero di secondo livello devono presentare le seguenti caratteristiche:

   – essere sottoscritti dai datori di lavoro e depositati presso le Direzioni territoriali del Lavoro, entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto interministeriale in oggetto;

  – prevedere erogazioni correlate ad incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione ed efficienza organizzativa, oltre che collegate ai risultati riferiti all'andamento economico o agli utili della impresa o a ogni altro elemento rilevante ai fini del miglioramento della competitività aziendale.

Nel caso di contratti territoriali, qualora non risulti possibile la rilevazione di indicatori a livello aziendale, i criteri di erogazione da assumere saranno legati agli andamenti delle imprese del settore sul territorio.

In caso di indebita fruizione del beneficio, i datori di lavoro – fatta salva l’eventuale responsabilità penale ove il fatto costituisca reato – sono tenuti al versamento dei contributi dovuti nonché al pagamento delle sanzioni civili previste dalle vigenti disposizioni.

 

Modalità di richiesta dello sgravio

Le aziende dovranno inoltrare, esclusivamente in via telematica, apposita domanda all’INPS.

La domanda deve contenere:

– i dati identificativi dell’azienda (per le aziende agricole la matricola è rappresentata dal codice azienda);

 – la tipologia di contratto (aziendale o territoriale) e data di sottoscrizione dello stesso;

 –  la data di avvenuto deposito del contratto di cui alla lett. b) presso la Direzione Territoriale del Lavoro competente;

 – l’indicazione dell’Ente previdenziale al quale sono versati i contributi pensionistici

–  ogni altra indicazione che potrà essere richiesta dall'Istituto.

La procedura provvederà ad assegnare a tutte le istanze inviate un numero di protocollo informatico.

 

Trasmissione delle domande

l’Inps ha comunicato che, a partire dalle ore 15.00 di mercoledì 26/08/2015 alle ore 23.00 di giovedì 24/09/2015 , potranno essere trasmesse via internet, sia singolarmente che tramite i flussi XML, le domande utili a richiedere lo sgravio per l’anno 2014.

Al fine di consentire la verifica e l’eventuale aggiornamento delle domande inviate, sarà possibile  annullare e trasmettere nuovamente le domande fino alle ore 23.00 di venerdì 25/09/2015

 

Contatto

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

055 2707.277
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

 

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707