13 Gen 2016

Premessa

Il lavoratore dimissionario dovrà essere in possesso del PIN INPS per la compilazione e l’invio del modulo, attraverso il sito del Ministero del Lavoro (ClicLavoro)

Il possesso dell’utenza ClicLavoro e del PIN I.N.P.S. non sono necessari nel caso in cui la trasmissione del modulo venga eseguita per il tramite di un soggetto abilitato.

Restano fuori, dal campo di applicazione della presente norma, il lavoro domestico e le dimissioni/risoluzione consensuale disposta nelle sedi conciliative (1).

La mancata effettuazione della procedura produrrà l’inefficacia delle dimissioni/risoluzione consensuale.

La procedura

Il Lavoratore, se non assistito da un soggetto abilitato, deve, se non lo ha già,  richiedere il codice PIN I.N.P.S. accedendo al sito www.inps.it ; registrarsi, se non l'ha gia fatto, al Ministero del Lavoro, accedendo l’accesso al sito www.cliclavoro.gov.it.

Il lavoratore, in autonomia o con l’assistenza di un soggetto abilitato: deve accedere al sito del Ministero del lavoro: www.lavoro.gov.it form on-line per la trasmissione della comunicazione; andare alla pagine dedicata e aprire il form on-line per l’immissione dei dati relativi alla comunicazione di dimissioni o di revoca; inviare il modello.

Il modulo di dimissioni/risoluzione consensuale/revoca verrà trasmesso:

– al datore di lavoro;
– alla Direzione territoriale del lavoro competente.

La nuova procedura entrerà in vigore il 12 marzo 2016.

 

MODULO RECESSO DAL RAPPORTO DI LAVORO/REVOCA.

Il portale, come primo passo nella compilazione di un modulo di recesso/revoca, chiedera’ all’utente di fornire le informazioni necessarie a risalire al rapporto di lavoro e quindi alla comunicazione obbligatoria di avvio/proroga/trasformazione/rettifica piu’ recente.

Il recupero della comunicazione obbligatoria permette al sistema di popolare in automatico le sezioni 1, 2 e 3, con la sola eccezione dell’indirizzo e-mail, e quindi di inibire il loro aggiornamento all’utente.

Il lavoratore avra’ la possibilita’ di scegliere se il rapporto di lavoro e’ iniziato prima del 2008 o dopo il 2008 (anno di entrata in vigore del sistema delle comunicazioni obbligatorie); nel primo caso dovra’ compilare interamente le sezioni 2 e 3 mentre nel secondo caso dovra’ inserire solo il codice fiscale del datore di lavoro e il sistema gli prospettera’ tutti i rapporti di lavoro attivi in modo che il lavoratore possa scegliere quello dal quale intende recedere.

La sezione 4 dovra’ sempre essere compilata dal lavoratore.

La sezione 5 sara’ aggiornata automaticamente dal sistema, contestualmente al salvataggio nel sistema informatico SMV del Ministero.

Ad ogni modulo salvato sono attribuite due informazioni identificative:

– la data di trasmissione (marca temporale): corrispondente alla data di sistema rilevata all’atto del salvataggio delle dimissioni/risoluzione consensuale;

– un codice identificativo, con formato: aaaammgghh24missms (2)

Tipologia di Utenza

Le funzionalita’ per la trasmissione delle dimissioni volontarie/risoluzione consensuale e della loro revoca sono riservate alle seguenti classi di utenza:

– lavoratori;
– soggetti abilitati.

Le comunicazioni inviate sono accessibili nel portale, in sola lettura, a:

– i datori di lavoro, limitatamente a quelle riguardanti la propria azienda;
 – le direzioni territoriali del lavoro, individuate per competenza.

 

Note

(1) art. 2113 c.c., 4° comma e Commissione di certificazione

(2) coerente con la data di trasmissione, dove: aaaa: anno (4 digit); mm: mese (2 digit); gg: giorno (2 digit); hh24: ore, nel formato «24 ore» (2 digit); mi: minuti (2 digit); ss: secondi (2 digit); ms: millisecondi (3 digit).

 

Contatto

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

055 2707.277

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707