28 Mar 2018

L’Inps ha fornito le istruzioni per il recupero degli importi indebitamente versati al Fondo di Tesoreria da parte delle aziende prive dei requisiti previsti dall’obbligo di legge.

La legge prevede che i datori di lavoro del settore privato che, al 31 dicembre 2006, hanno avuto in forza un numero di dipendenti medio annuo pari almeno a 50, ovvero le aziende costituite successivamente a tale data con almeno 50 dipendenti nell’anno solare di inizio attività, sono obbligati al versamento del TFR al Fondo di Tesoreria ed stati identificati con il codice di autorizzazione “1R”.

L’Inps ha rilevato che alcune aziende, pur non avendo il richiesto requisito dimensionale, sono in possesso del codice di autorizzazione “1R” nelle relative denunce UniEmens ed hanno dichiarato quote di TFR al Fondo di Tesoreria.

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente