La Giunta regionale ha approvato la Delibera 975/2016 contenente le linee guida che disciplinano i seguenti interventi:

BANDO A – SOSTEGNO ALLE MPMI PER L’ACQUISIZIONE DI SERVIZI INNOVATIVI

I progetti di investimento verranno ricondotti alle diverse tipologie di attività innovative previste nel Catalogo dei Servizi avanzati e qualificati

Beneficiari: MPMI in forma singola o associata (ATS, ATI, Reti con o senza personalità giuridica, Consorzi)

Dimensioni del progetto: minimo € 15.000 – massimo € 100.000

Modalità e % di aiuto: contributo a fondo perduto nella forma di voucher, con intensità che varia dal 30% per la media impresa e fino al 70% per la micro impresa, variabile a seconda della tipologia di servizio attivato (in specifici casi sono previste maggiorazioni della % di aiuto).

Risorse disponibili: € 10,4 mln

BANDO B – SOSTEGNO A PROGETTI INNOVATIVI DI CARATTERE STRATEGICO O SPERIMENTALE

I progetti dovranno prevedere l’attivazione di una combinazione di tipologie di servizi previsti nel Catalogo da ricondurre ai seguenti interventi:

  • attività innovative per l’accompagnamento e il consolidamento delle aziende (audit tecnologici, assunzione temporary manager, ecc.);
  • percorsi di implementazione di tecnologie in chiave Industria 4.0;
  • attività per l’innovazione commerciale e il presidio strategico dei mercati.

Beneficiari: MPMI in forma aggregata o associata (ATS, ATI, Reti con o senza personalità giuridica, Consorzi)

Dimensioni del progetto: minimo € 40.000 totali – massimo € 100.000 per singola impresa aggregata

Modalità e % di aiuto: contributo a fondo perduto nella forma di voucher, con intensità che varia dal 60% per la media impresa e fino all’80% per la micro impresa, variabile a seconda della tipologia di servizio attivato (con maggiorazione del 10% per aziende insediate nel Parco agricolo della Piana di Firenze).

Risorse disponibili: € 14 mln

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E ISTRUTTORIA

Per entrambi i bandi sarà possibile presentare domanda a partire dalla data che sarà definita nei Regolamenti di prossima approvazione, con cadenza mensile per il bando A e semestrale per il bando B (31/03 e 30/09 di ogni anno), fino ad esaurimento risorse.

I progetti saranno valutati sulla base del grado di novità, validità tecnica ed economica, competenze coinvolte, ecc. e saranno attribuite specifiche premialità ad esempio a progetti coerenti con la strategia Industria 4.0.