19 Mag 2017

“Made in – Contraffazione” se ne parla lunedì 22 maggio 2017, alle ore 9.00 a Lastra a Signa a Villa Caruso in un incontro che si propone di affrontare il fenomeno sotto il profilo della prevenzione dei reati e delle opportunità che aziende e consumatori possono avere a disposizione per ridurre i rischi.

Oggi, nessun settore produttivo è risparmiato. Le produzioni del ‘Made In’ sono le più contraffatte e ad essere danneggiate sono le imprese, ma anche e soprattutto i consumatori per salute e sicurezza.
La mattinata di lavori, a cura di Confindustria e dal Comune di Lastra a Signa, si concluderà con l’inaugurazione della mostra “Testimonianze del Made In Italy dagli anni ’50 agli anni ’90 a Lastra a Signa”: mostra di borse e borsette da sera da una collezione privata, organizzata dal Comune di Lastra a Signa.

Il programma dell’evento:
9.00 Registrazione dei partecipanti
9.30 Saluti di apertura
Angela BAGNI, Sindaco Comune Lastra a Signa
David RULLI, Presidente Sezione Pelletteria Confindustria Firenze
9.40 Sessione tecnica: difendersi dalla contraffazione
Ten. Col. Umberto PIRO, Guardia di Finanza
Arcangelo D’ONOFRIO, Temera Srl
Marco CAPPELLINI, ViDiTrust Srl
Question time
11.00 Laboratorio di idee con gli studenti
Franco BACCANI, Presidente Osservatorio Anticontraffazione CCIAA Firenze
12.20 Saluti di chiusura
Stefano CIUOFFO, Assessore Attività Produttive Regione Toscana
12.30 Inaugurazione della mostra
Testimonianze del Made In Italy dagli anni ’50 agli anni ’90 a Lastra a Signa.
Mostra di borse e borsette da sera da una collezione privata.
Modera i lavori il giornalista Leonardo TESTAI

055 2707419