17 Mar 2016

Premessa
Il prossimo 19 luglio sarà una data importante per la certificazione delle competenze professionali, in quanto diventerà, nonostante non sia un obbligo esteso a tutti gli Energy manager, cogente per ESCO, Esperti in gestione dell’energia (EGE) ed Energy auditor (EA) interessati a presentare diagnosi energetiche presso le grandi imprese (art. 8 D.Lgs. 102/2014).

15 Mar 2016

Premessa
I produttori di pile ed accumulatori iscritti nel Registro nazionale devono presentare la comunicazione annuale con la quale segnalare la quantità di pile ed accumulatori immesse sul mercato nel 2015. Le imprese dovranno accedere, con firma digitale, alla scrivania telematica, raggiungibile, come negli anni passati, dal sito www.impresa.gov.it La scadenza per la presentazione è il 31 marzo 2016.

15 Mar 2016

Premessa
La presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale MUD entro il 30 aprile 2016 avverrà con modulistica ed istruzioni già utilizzate per le dichiarazioni presentate nel 2015.

Ci preme evidenziare che sono state predisposte da ISPRA (1) delle informazioni aggiuntive alle istruzioni (2), sia a seguito delle modifiche intervenute nel quadro normativo (vedi il nuovo elenco dei rifiuti e la nuova classificazione dei rifiuti), sia per superare alcune criticità evidenziate dalla denuncia del 2015.

14 Mar 2016

Premessa
Il D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 27 recepisce la direttiva 2013/56/UE relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori per quanto riguarda l'immissione sul mercato di batterie portatili e di accumulatori contenenti cadmio destinati a essere utilizzati negli utensili elettrici senza fili e di pile a bottone con un basso tenore di  mercurio.

Le nuove regole

07 Mar 2016

Circolare n. 54 del 26 gennaio 2016
E’ stato richiesto di sapere se i cosiddetti “consorzi di scopo”, costituiti tra i soggetti aggiudicatari di appalti per la bonifica di siti e destinati ad essere estinti al termine del singolo appalto, possano iscriversi nella categoria 9, classe A, in mancanza del requisito della pregressa esecuzione di interventi di bonifica, come indicato nell’allegato alla delibera n. 1 del 30 Gennaio 2013.

In proposito il Comitato nazionale ha osservato che i consorzi di cui sopra non possano,

07 Mar 2016

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Matteo Renzi e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2013/56/UE che modifica la direttiva 2006/66/CE sulle pile, gli accumulatori e i relativi rifiuti di questi prodotti. Questo provvedimento consente all’Italia di risolvere positivamente la procedura d’infrazione 439/2015, avviata per il mancato recepimento della direttiva europea 56 del 2013.

03 Mar 2016

Premessa
Le tematiche ambientali rappresentano un asset di sviluppo per il nostro tessuto produttivo. Innalzare l’attenzione delle nostre imprese per una più attenta tutela del territorio è un obiettivo prioritario di Confindustria Firenze.

Con la nuova normativa in materia di Ecoreati (Legge 68/2015) viene inserito nel Codice Penale un nuovo Titolo interamente dedicato ai delitti contro l’ambiente, che impatta anche sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.Lgs. 231/2001).

12 Feb 2016

La Regione Toscana con la Delibera n. 1312/2015 ha recepito l'Accordo di Conferenza Stato- Regioni in materia di qualificazione dei laboratori pubblici e privati che effettuano attività di campionamento ed analisi sull'amianto.

Con successivo atto regionale saranno individuati i laboratori di riferimento regionale e la definizione della disciplina dei procedimenti amministrativi e dei processi tecnici riguardanti la programmazione, esecuzione e rendicontazione dell’esito dei programmi di controllo di qualità di cui al DM. 14/04/1996 (1).

11 Feb 2016

Le aziende che usano amianto direttamente e indirettamente nei processi produttivi,  o che svolgono attività di rimozione, bonifica o di smaltimento dell'amianto, devono inviare entro il 28 febbraio di ogni anno una relazione della propria attività allo “SISPC Amianto” (Sistema Informatico Sanitario della Prevenzione Collettiva).