Confindustria Firenze
Confindustria Firenze:
Sicurezza e Qualita' Qualita' - Certificazione di prodotto e processo
novità normativa

Il Regolamento UE 305/2011 “Commercializzazione dei prodotti da costruzione”

9 Maggio 2011
  • Soggetto emanatore

    Parlamento Europeo


  • Argomento

    Sicurezza dei prodotti da costruzione


  • Estremi della norma

    Regolamento UE n. 305/2011


  • Normativa collegata

    Norme armonizzate CEN e CENELEC


E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea il Regolamento che abroga la precedente Direttiva 89/106/CE sui prodotti e materiali da costruzione. La materia é di grande interesse per i seguenti settori: ceramica, laterizio, legno, edilizia, metalmeccanica, impiantistica, infissi e serramenti, chimica, plastica e gomma, cementi e malte, ecc.
Introduzione

Ricordiamo che si definiscono “prodotti da costruzione” tutti i materiali, i manufatti, gli impianti, che sono fabbricati per essere permanentemente incorporati in opere di costruzione (edifici ed opere di ingegneria civile).

Il Regolamento vuole semplificare e chiarire la normativa vigente per la libera circolazione dei prodotti da costruzione all’interno del mercato unico, sostituendo gradualmente le misure contenute nella Direttiva 89/106/CE, che resta in vigore ancora fino al 1° luglio 2013.

Approfondimenti

Riportiamo le novità di maggiore interesse:

Tutela dell'ambiente Le opere edili dovranno essere progettate, realizzate e demolite facendo un uso sostenibile delle risorse naturali e per quanto possibile assicurandone il riciclo.

Sostanze pericolose La dichiarazione di conformità è sostituita dalla dichiarazione di prestazione, che  dovrà riportare informazioni relative al contenuto di sostanze pericolose nel prodotto da costruzione, al fine di migliorare la possibilità di realizzare costruzioni ecosostenibili e lo sviluppo di prodotti rispettosi dell'ambiente.

Procedure semplificateSono previste procedure semplificate per la valutazione delle prestazioni dei prodotti da costruzione, applicabili esclusivamente alle persone fisiche o legali che fabbricano prodotti, al fine di salvaguardare il livello di sicurezza e sorveglianza sul mercato.

Marcatura CEIl marchio CE sarà seguito dall'anno in cui è stata apposta per la prima volta. Il nome e l'indirizzo del produttore dovranno essere indicati in maniera chiara e certa.

Norme armonizzateDovrà essere elaborato un metodo uniforme europeo per l'attestazione di conformità ai requisiti fondamentali.

Documento europeo di valutazione Il documento deve contenere una descrizione generale del prodotto da costruzione, la lista delle caratteristiche legate all'utilizzo previsto e concordate fra il produttore e gli organismi di valutazione tecnica (TAB), i metodi e i criteri per valutare le qualità del prodotto in relazione a caratteristiche essenziali.

Product Contact PointGli Stati membri devono inoltre designare Product Contact Point per fornire informazioni sui prodotti da costruzione e il loro uso a titolo gratuito e dovranno mostrarsi imparziali per quanto riguarda il processo di ottenimento della marcatura Ce.

Cosa fa Confindustria Firenze

Nei prossimi mesi è previsto un Seminario di approfondimento sul tema.  L’iniziativa sarà realizzata in collaborazione con UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione e CEI Comitato Elettrotecnico Italiano.

Contatto

Area Ambiente Sicurezza Energia Qualità

Aurelia Leoni tel. 0552707206 e-mail aurelia.leoni@confindustriafirenze.it  

    Login utenti registrati


    Agenda
    «  

    Agosto 2014

      »
    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     
     
     
     
    1
     
    2
     
    3
     
    4
     
    5
     
    6
     
    7
     
    8
     
    9
     
    10
     
    11
     
    12
     
    13
     
    14
     
    15
     
    16
     
    17
     
    18
     
    19
     
    20
     
    21
     
    22
     
    23
     
    24
     
    25
     
    26
     
    27
     
    28
     
    29
     
    30
     
    31