Confindustria Firenze
Confindustria Firenze:
Ambiente Energia Energia - Fonti rinnovabili e risparmio energetico
aggiornamento

FER: fotovoltaico, diminuiscono i vantaggi per la costruzione di grandi impianti.

3 Febbraio 2012
Confindustria Firenze
I limiti previsti dal Governo per gli incentivi dei Grandi impianti comporta il superamento di quanto previsto e pertanto non sarà aperta l’iscrizione dei Grandi impianti per il secondo semestre 2012.

Premessa
Ritorniamo sul IV Conto Energia, che ha definito una nuova disciplina di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici, basata sul decalage del contributo, soprattutto per i grandi impianti (1). 

 

Il provvedimento del 5 maggio 2011 ha previsto, infatti, che i grandi impianti che entravano in esercizio entro il 31 agosto 2011 potevano accedere direttamente alle tariffe incentivanti, previa comunicazione al GSE dell’entrata in esercizio. Invece, i grandi impianti che sarebbero entrati in esercizio dopo il 31 agosto 2011 e fino a tutto il 2012, avrebbero dovuto iscriversi nell’apposito registro del GSE per accedere alla graduatoria e godere dell’incentivo.

 

Inoltre, lo scorso 14 maggio, come previsto dal decreto interministeriale, il GSE ha pubblicato, e successivamente commentato, le regole tecniche che definiscono i criteri e le modalità di iscrizione al registro per i grandi impianti fotovoltaici e la conseguente formazione delle graduatorie.

 

Novità
Il Gestore dei Servizi Energetici ha comunicato che per raggiunti limiti della soglia sugli incentivi cumulati, non sarà aperta l'iscrizione al Registro Grandi impianti per il secondo semestre 2012. Per l’anno 2011, infatti, il costo stabilito per gli incentivi per i grandi impianti entrati in esercizio entro il 31 agosto 2011 e per quelli ammessi al Registro è stato pari ad 1 miliardo di euro, a fronte del limite di costo fissato dal IV Conto energia in 300 milioni di euro.

 

In pratica non ci sarà alcuna possibilità quindi per i 2.548 impianti iscritti al Registro e che, pur possedendo i requisiti previsti dalla norma, non rientrano nei limiti di spesa previsti dal decreto per quel periodo.
I soggetti responsabili di questi impianti dovranno aspettare un anno, il 2013, allorquando rientrerà in funzione il sistema di incentivazione.

 

In merito alla tariffa concessa a tali impianti, che la normativa prevede che sia  determinata in base alla reale entrata in esercizio dell'impianto, si è espresso lo stesso GSE chiarendo che: "Ai Grandi impianti, entrati comunque in esercizio dal 31 agosto 2011 al 31 dicembre 2012, senza essere iscritti nel Registro in posizione tale da rientrare nei limiti specifici di costo del periodo di riferimento, per i quali i soggetti responsabili chiederanno l’ammissione agli incentivi a partire dal 2013, sarà attribuita una data convenzionale di entrata in esercizio per la determinazione della spettante tariffa, coincidente con il primo giorno del semestre nel quale viene effettuata la richiesta al GSE successivamente al primo gennaio 2013”.

 

In pratica, ai fini della graduatoria, tutti questi impianti risulteranno usualmente entrati in esercizio il 1° gennaio 2013.

 

Permane l’obbligo per il grande impianto, che non è rientrato nei limiti di costo del 2012, a prescindere dalla sua reale data di entrata in esercizio, di richiedere gli incentivi 2013 entro il 15 gennaio 2013. Superata questa data, sfumerà un semestre di incentivazione.


 
Azioni di Confindustria Firenze 

Il Progetto Green Economy promosso dall’Area A.S.E.Q (Ambiente Sicurezza Energia Qualità) di Confindustria Firenze è volto a riflettere, discutere e condividere progetti con gli imprenditori e le istituzioni locali per promuovere il mercato di tutti i prodotti/servizi green tra cui in particolare le fonti rinnovabili.

 

Gli uffici del Servizio Energia dell’Area A.S.E.Q (Ambiente Sicurezza Energia Qualità) di Confindustria Firenze sono a disposizione degli Associati interessati ad un aggiornamento e confronto sul tema di estrema attualità.

 

Contatto
Area Ambiente Sicurezza Energia Qualità
Catia Tarquini tel. 055 2707286, catia.tarquini@confindustriafirenze.it


(1) Sono considerati “grandi impianti” quelli su edifici con potenza maggiore di 1 MW e gli altri impianti (non su edifici) non operanti in regime di scambio sul posto o di oltre 200 kW. Non rientrano invece tra i grandi impianti quelli di qualunque potenza realizzati su edifici e aree delle Amministrazioni Pubbliche.

    Login utenti registrati


    Agenda
    «  

    Ottobre 2014

      »
    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     
     
    1
     
    2
     
    3
     
    4
     
    5
     
    6
     
    7
     
    8
     
    9
     
    10
     
    11
     
    12
     
    13
     
    14
     
    15
     
    16
     
    17
     
    18
     
    19
     
    20
     
    21
     
    22
     
    23
     
    24
     
    25
     
    26
     
    27
     
    28
     
    29
     
    30
     
    31