24 Apr 2018

Il Ministero del Lavoro ha predisposto un applicativo informatico che consente alle aziende di elaborare il rapporto biennale Pari Opportunità con maggiore rapidità ed efficacia i dati inseriti, facilitandone la lettura e l’analisi.

Si ricorda che l’obbligo è previsto in capo alle imprese che hanno alle proprie dipendenze più di 100 lavoratori dipendenti e attiene alla situazione del personale maschile e femminile in ognuna delle professioni ed in relazione allo stato di assunzioni, della formazione, della promozione professionale, dei livelli, dei passaggi di categoria o di qualifica, di altri fenomeni di mobilità, dell’intervento della Cassa integrazione guadagni, dei licenziamenti, dei prepensionamenti e pensionamenti, della retribuzione effettivamente corrisposta.

Il Ministero ha informato che la scadenza del 30 aprile 2018 è stata prorogata al 30 Giugno 2018.

La procedura informatica è disponibile sul portale dei servizi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.  Per accedervi, sarà necessario possedere SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); per tutti i soggetti già in possesso delle credenziali di accesso al portale dei servizi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si potrà utilizzare l’applicativo anche senza SPID.

Si ricorda che la mancata compilazione del rapporto biennale può portare alla sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti dall’azienda.