23 Dic 2016

In materia di tutela della salute e della sicurezza deve essere costante l’attenzione sugli aspetti correlati all’organizzazione del lavoro, al benessere organizzativo e ai cosiddetti rischi organizzativi.

Tali rischi possono derivare da una o più carenze in termini gestionali, metodologici e operativi, come un’insufficiente formazione, l’attribuzione di responsabilità poco chiare, la mancanza o l’inefficacia di procedure interne, lo scarso coinvolgimento delle persone, le eventuali carenze metodologiche nell’analisi dei rischi.

Dal concretizzarsi di queste criticità discendono situazioni che possono avere impatti diretti e indiretti sulle condizioni di sicurezza e salute in azienda.

Segnaliamo in merito una pubblicazione dell’Inail dal titolo “La gestione dell’elemento umano nelle organizzazioni per la salute e la sicurezza sul lavoro” che è disponibile presso i nostri uffici.