La RIS3 “Research and Innovation Strategy for Smart Specialisation” è la Strategia regionale per l’innovazione e la ricerca in cui le Regioni sono chiamate ad individuare le priorità tecnologiche per le politiche regionali e per la programmazione dei fondi strutturali europei. Nel 2013 la Regione Toscana ha redatto la propria RIS3 descrivendo le tecnologie e gli ambiti di applicazione chiave in tema di ricerca ed innovazione, sui quali è stata poi declinata l’attuazione dei bandi regionali dal 2014 fino ad oggi.

La Regione procede adesso ad una verifica delle roadmap contenute nella RIS3 e con una recente Delibera approva una Nota di aggiornamento di medio periodo. Il documento conferma le tre priorità tecnologiche già presenti nella Strategia (ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente – quindi automazione, meccatronica e robotica – , Chimica e Nanotecnologie), ma evidenzia che a fronte di ognuno è compito della strategia regionale individuare strumenti di policy differenziati  che supportino il potenziale di crescita di ciascuna priorità tecnologica. In particolare, i driver di sviluppo individuati sono:

  • Ricerca e sviluppo
  • Innovazione
  • Interventi di sistema (infrastrutturali e di innovazione urbana)

Tali strumenti sono opportunamente rappresentati in un Action Plan dettagliato nel documento, comprensivo del quadro finanziario di riferimento.

E’ emersa inoltre l’opportunità di sviluppare le tre priorità tecnologiche coerentemente con 5 ambiti applicativi:

  • Cultura e beni culturali
  • Energia e Green Economy
  • Impresa 4.0
  • Salute e Scienze della vita
  • Smart Agrifood

Gli ambiti così individuati consentiranno di concentrare e monitorare gli investimenti in materia di ricerca, sviluppo e innovazione con un approccio che favorisca nuove sinergie ed integrazioni.

Per una lettura approfondita della Strategia si rimanda ai provvedimenti regionali in allegato.