07 Lug 2015

INTERVENTO

Con decreto 15 maggio 2015, Il Ministero dello Sviluppo Economico ha introdotto il c.d. “Voucher per l’internazionalizzazione”, un intervento finalizzato a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di internazionalizzazione. 

In particolare, il provvedimento prevede un contributo a fondo perduto di 10mila euro sotto forma di voucher per l’inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno sei mesi. Le imprese ammesse possono chiedere un ulteriore contributo di 8000 euro per i sei mesi successivi, a condizione che aggiungano un cofinanziamento di 5000 euro.

L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco presso il Ministero, che sarà pubblicato entro il giorno 1 settembre 2015.

 

BENEFICIARI

Possono usufruire del voucher le PMI costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese.

 

TEMPI E MODALITA'

I soggetti beneficiari potranno presentare la domanda in via telematica il giorno 22 settembre alle ore 10:00. Ma, già a partire dal 1 settembre, sarà possibile registrarsi sulla piattaforma informatica e, grazie alla credenziale ottenuta, iniziare a compilare la domanda on-line dal giorno 15 settembre.

Sarà possibile presentare una sola domanda per impresa, che dovrà essere compilata ed inoltrata esclusivamente tramite la procedura informatica resa disponibile nell’apposita sezione Voucher Internazionalizzazione/Presentazione domanda di agevolazione del sito del Ministero e firmata digitalmente dal legale rappresentante della società richiedente.

Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili.

Ai fini della fruizione della agevolazione, l’impresa beneficiaria dovrà presentare – tramite la procedura informatica – il contratto stipulato con la società scelta tra quelle presenti nell’elenco pubblicato nella sezione “Elenco Società di Servizi TEM” del sito del Ministero.

Ai fini della erogazione del contributo, che avverrà a saldo e in una unica soluzione, l’impresa beneficiaria dovrà presentare la documentazione necessaria alla rendicontazione della spesa.

 

ASSISTENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Confindustria Firenze e Federmanager offrono assistenza alle aziende interessate al voucher attraverso un servizio all-inclusive.

Per avere maggiori informazioni sul servizio e sulla modalità di adesione, si invitano le imprese  a consultare la presentazione allegata.    

Le aziende intenzionate ad impiegare un temporary export manager di propria fiducia, possono  inviare preliminarmente all'Associazione il curriculum vitae del professionista prescelto. L'Associazione verificherà che quest'ultimo abbia i requisiti minimi d'ingaggio (livello d'inglese C1 secondo gli standard europei ed esperienza manageriale almeno quinquennale).             

 

CONTATTI

Dott. Angelo Arcuri     

Area Economia e Diritto d'Impresa  

E-mail                

 
 

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente
   

055 2707