26 Lug 2019

Con la Legge regionale 12 luglio 2019 n. 42 è stato stabilito che le Province e la Città Metropolitana di Firenze, possano chiedere che la struttura regionale competente in materia ambientale svolga fino al 30 giugno 2020 attività istruttoria a loro favore.

Ricordiamo che per effetto della sentenza della Corte Costituzionale n. 129/2019, in tema di riordino delle competenze ambientali tra Regione e Province, la Giunta regionale con Delibera n° 743 del 3 giugno, ha riattribuito alcune funzioni alle Province a decorrere dal 30 maggio.

La Legge Regionale n°42, anche se è prevista una delibera di Giunta con le modalità attuative, permetterà alle Province e alla Città Metropolitana di Firenze di attivarsi affinché le domande presentate nei mesi scorsi alla Regione Toscana possano essere evase senza particolari ed ulteriori ritardi.