14 Lug 2020

L’Inps ha confermato con messaggio che, a partire dalla competenza di luglio 2020, la modalità di esposizione nei flussi Uniemens ai fini del conguaglio degli Assegni per il nucleo familiare, sia correnti che arretrati, anticipati dalle Aziende ai lavoratori prevederà esclusivamente la compilazione dell’elemento <InfoAggCausaliContrib> che, assumendo valenza contributiva, sarà obbligatoria e costituirà l’unica modalità di conguaglio.

Non dovrà più essere compilata la sezione <GestioneANF> per esporre i conguagli relativi ai codici causale ANF e non sarà necessario compilare la sezione <ANF>.

Per le denunce riferite a competenze fino a giugno 2020 rimangono in uso le precedenti modalità di esposizione dei conguagli (elemento <GestioneANF>).

Per quanto riguarda la gestione degli arretrati, solo fino al periodo di competenza giugno 2020, le aziende dovranno continuare a trasmettere flussi di regolarizzazione per arretrati di importo superiore a 3.000 euro.

Compilazione della sezione <InfoAggCausaliContrib>

Elemento Descrizione
<CodiceCausale>
  • 0035 – ANF assegni correnti;
  • L036 – Recupero assegni nucleo familiare arretrati;
  • H301 – Assegni nucleo familiare ai lavoratori assistiti per Tbc;
  • F110 – Restituz. Assegni nucleo famil. Indebiti;
  • F101 – Restituz. Assegni nucleo famil.(lav.assist.per TBC).
<IdentMotivoUtilizzoCausale> codice fiscale del soggetto richiedente la prestazione ANF
<AnnoMeseRif> periodo a cui si riferisce il conguaglio ANF
<ImportoAnnoMeseRif> l’importo del conguaglio

Trattandosi di un elemento ricorsivo, sarà possibile indicare, nello stesso flusso Uniemens, più di un conguaglio.