Bandi Brevetti+, Disegni+ e Marchi+: apertura dal 27 settembre

Lug 29, 2022

Diventano operativi i nuovi bandi che concedono contributi alle piccole e medie imprese per favorire la brevettabilità delle innovazioni tecnologiche e la valorizzazione di idee e progetti.

Le nuove versioni dei bandi vanno in continuità con quelle dell’anno precedente e fissano anche la data di apertura degli sportelli, come meglio dettagliato di seguito.

Indice dei contenuti

Brevetti+

Obiettivo: incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato. 

Destinatari: PMI, anche di nuova costituzione, che si trovino in una delle seguenti condizioni:

a) siano titolari di un brevetto per invenzione industriale concesso in Italia successivamente al 01/01/2019 oppure titolari di una licenza esclusiva trascritta all’UIBM di un brevetto per invenzione industriale concesso in Italia successivamente al 01/01/2019.

b) siano titolari di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale depositata successivamente al 01/01/20 con un rapporto di ricerca con esito “non negativo”;

c) siano titolari di una domanda di brevetto europeo o di una domanda internazionale di brevetto depositata successivamente al 01/01/2020, con il relativo rapporto di ricerca con esito “non negativo”, che rivendichi la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto, purché la domanda nazionale di priorità non sia stata già ammessa alle agevolazioni Brevetti+ di precedenti annualità.

Spese ammissibili – acquisto di servizi specialistici nelle seguenti aree:

  • Progettazione, ingegnerizzazione e industrializzazione (incluso Proof of Concept)
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

Per un maggiore dettaglio si rimanda all’art.6 del bando (in allegato).

Agevolazione: contributo a fondo perduto fino a 140.000 euro e fino all’80% delle spese ammissibili. Gli incentivi sono concessi nel regime de minimis.

Presentazione della domanda: dalle ore 12 del 27 settembre 2022 sulla piattaforma informatica del soggetto gestore, Invitalia Spa, di prossima attivazione. L’istruttoria si svolgerà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Disegni+

Obiettivo: valorizzazione di disegni e modelli – singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo.

Destinatari: PMI che abbiano un disegno/modello registrato presso l’UIBM o l’EUIPO o l’OMPI. In tale ultimo caso tra i Paesi designati deve esserci l’Italia. Il disegno/modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione ed essere in corso di validità.

Spese ammissibili

  • Ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi 
  • Realizzazione di prototipi
  • Realizzazione di stampi
  • Consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno
  • ecc.

Agevolazione: contributi a fondo perduto fino all’80% delle spese ammissibili e comunque entro l’importo massimo di 60.000 euro. Il disegno/modello può essere oggetto di una sola domanda di partecipazione e non deve essere già stato agevolato dai bandi Disegni +2, Disegni+3, Disegni+4 e Disegni+2021. Gli incentivi sono concessi nel regime de minimis.

Presentazione della domanda: dalle ore 9.30 dell’11 ottobre 2022 sulla piattaforma informatica del soggetto gestore, Unioncamere , di prossima attivazione. L’istruttoria si svolgerà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Marchi+

Obiettivo: tutela dei marchi dell’Unione Europea e internazionali

Destinatari: PMI, anche di nuova costituzione, che si trovino in una delle seguenti condizioni:

A) Marchi UE:

  • aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito.

Sarà inoltre obbligatorio aver ottenuto la registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di partecipazione. Tale registrazione deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.

B) Marchi internazionali:

Aver effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, almeno una delle seguenti attività:

  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;

Sarà inoltre obbligatorio aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione. La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) deve essere avvenuta in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione.

Spese ammissibili – acquisto di servizi specialistici nelle seguenti aree:

  • Progettazione della rappresentazione
  • Assistenza per il deposito
  • Ricerche di anteriorità
  • Assistenza legale
  • Tasse di deposito.

Per un maggiore dettaglio delle spese si rimanda al bando allegato.

Agevolazione

Per la Misura A sono concessi contributi a fondo perduto fino all’ 80% delle spese ammissibili e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di 6.000 euro. Per la Misura B sono concessi contributi a fondo perduto fino al 90% delle spese ammissibili e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di 9.000 euro. Ogni impresa può presentare più di una richiesta di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino a un massimo di 25.000 euro. Gli incentivi sono concessi nel regime de minimis.

Presentazione della domanda: dalle ore 9.30 del 25 ottobre 2022 sulla piattaforma informatica del soggetto gestore, Unioncamere , di prossima attivazione. L’istruttoria si svolgerà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

ARTICOLI CORRELATI
RICERCA