21 Set 2021

Il DL Sostegni-bis ha riaperto i termini per richiedere l’agevolazione. La nuova finestra sarà aperta dal 1 al 31 ottobre. Di seguito riportiamo le principali caratteristiche della misura.

 

La misura in sintesi

 Il “Bonus pubblicità” consiste nella concessione di un credito d’imposta a coloro che effettuano investimenti pubblicitari sui giornali, cartacei e digitali, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Possono accedere all’agevolazione sia le imprese che i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali.

Il credito d’imposta è determinato nella misura del 50% degli investimenti effettuati dal 1 gennaio al 31 dicembre, ed è utilizzabile in F24.

 

Nuove scadenze

Per accedere all’agevolazione è necessario presentare due domande: una preventiva, l’altra consuntiva.

I termini per presentare la prima scadevano il 31 marzo e dovevano contenere l’ammontare delle spese che si ipotizzava di sostenere nel corso dell’anno. Il DL Sostegni-bis ha riaperto i termini per presentare tale domanda dal 1 al 31 ottobre 2021.

La domanda consuntiva, contenente la dichiarazione che gli investimenti indicati nella prima domanda sono stati effettivamente realizzati e soddisfano i requisiti richiesti, dovrà essere comunque effettuata nei termini ordinari, ovvero entro il 31 gennaio 2022.

 

Bonus pubblicità 2022

Sarà possibile usufruire dell’agevolazione anche nel 2022. Tuttavia, la presentazione della domanda preventiva dovrà avvenire dal 1 al 31 marzo 2022, mentre quella consuntiva dal 1 al 31 gennaio 2023.