Confindustria Firenze per il Museo della Manifattura di Doccia

Mar 29, 2017

Si impegna Confindustria Firenze e si impegnano le sue imprese per il salvataggio e la riapertura del Museo della Manifattura di Doccia. Gli Industriali fiorentini hanno promosso una attività di fundraising per raccogliere la cifra necessaria alle spese vive per la riapertura al pubblico del Museo, uno delle due collezioni più importanti del mondo nel settore della porcellana: un primo atto un pranzo domani al complesso delle Pagliere, alla presenza del Ministro di Beni Culturali Dario Franceschini e delle autorità metropolitane, che aprirà simbolicamente il G7 della cultura.
L’evento ha coinvolto tutti gli imprenditori che hanno contribuito alla realizzazione del progetto.

“Per noi industriali fiorentini – sottolinea Luigi Salvadori, presidente di Confindustria Firenze – il museo è un pezzo della nostra identità manifatturiera, visto che Ginori rappresenta da quasi trecento anni il bello e il ben fatto fiorentino. Per questo, con la Fondazione Cassa di Risparmio e con il coinvolgimento dell’Associazione Amici del Museo di Doccia, abbiamo centrato un obiettivo importante e ambizioso, grazie a un gioco di squadra fra imprese e istituzioni che diventerà certamente una best practice di livello internazionale”.

ARTICOLI CORRELATI

Moda e filiera, a Firenze Future For Fashion 2022

Prima giornata di lavori per Future For Fashion 2022, il primo evento italiano dedicato alla produzione della moda e non solo alla moda, organizzato da Confindustria Firenze, in collaborazione con...

RICERCA