L’Agenzia delle Dogane in riferimento al Decreto “Cura Italia” ha emanato una nota in cui comunica la proroga al 30 giugno 2020 dell’adempimenti relativi alle dichiarazioni annuali per il gas naturale, per l’energia elettrica nonché per il carbone, la lignite e il coke, relative all’anno d’imposta 2019.

Contesto
Nei giorni scorsi Confindustria ha provveduto a trasmettere al Governo, in vista dell’adozione del decreto Cura Italia, una serie di richieste a garanzia delle aziende e tra queste anche alcune relative alle scadenze in tema di accise e di fiscalità energetica.

Nonostante il decreto ovviamente incentri gran parte delle azioni sull’emergenza sanitaria e sulle misure principali a sostegno di imprese e famiglia, segnaliamo che  l’Agenzia delle Dogane ha emanato una sua nota che di fatto va verso quanto richiesto dalla nostra Associazione sia in tema delle licenze per distributori e sia relativamente alla dichiarazione energia elettrica/gas da presentare entro il 31/3 e questo è un ottimo risultato.

Vantaggio
Ai sensi del Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori, e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” in funzione dell’art. 62 comma 6, la presentazione delle suddette dichiarazioni viene posticipata al 30 giugno p.v..

La nota pubblicata dall’Agenzia delle Dogane, presente in allegato, stabilisce inoltre come comportarsi nei prossimi ratei da pagare prima della presentazione della stessa dichiarazione inerente all’anno di imposta 2019.

Sarà nostra cura continuare a presidiare il tema ed informare le imprese interessate.

Per maggiori informazioni
Referente: Dott.ssa Catia Tarquini
email:
Tel: 055.2707286