L’Autorità ha deliberato la proroga della sospensione dei distacchi in caso di morosità per la bollette di energia elettrica, gas e acqua fino al 13 aprile ed ha emanato misure urgenti anche per gli operatori, su trasporto elettricità e distribuzione gas.

 

L’ARERA, coerentemente con il DPCM 1 aprile 2020 che ha prolungato la validità delle misure restrittive per l’emergenza COVID-19, stabilendo la proroga fino al 13 aprile del blocco di tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità  previsto inizialmente fino al 3 aprile.

 

Come previsto con le delibere precedenti (vedi nostro articolo), la sospensione dei distacchi per morosità riguarda: per l’elettricità tutti i clienti in bassa tensione, per il gas tutti i clienti domestici e quelli non domestici con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno; per il settore idrico si fa riferimento – invece – a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

 

L’Autorità ha anche deliberato le misure urgenti per gli operatori del settore energetico. Nella delibera infatti si prevedono anche specifiche deroghe per i venditori nell’ambito dei contratti di trasporto di energia elettrica e distribuzione del gas, deroghe sulla disciplina di gestione delle relative garanzie e indicazioni sui versamenti degli oneri generali di sistema, verso la CSEA e verso il GSE, considerando il perdurare dell’emergenza Covid-19.