La Regione Toscana fornisce indicazioni per i datori di lavoro riguardo alla formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

La Regione Toscana con la Delibera n.536 del 21 aprile 2020, ha approvato le indicazioni per i datori di lavoro riguardo la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro relativamente al periodo dell’attuale emergenza epidemiologica.

Queste indicazioni vengono fornite facendo riferimento ai vari provvedimenti governativi connessi all’emergenza Coronavirus, in particolare il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro”, il Decreto legge 23 febbraio 2020 e il DPCM 8/03/2020 che sospende le attività di formazione su tutto il territorio nazionale, ma anche il D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori ed imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19), c.d. “Cura Italia”.

Riguardo ad alcune definizioni si fa poi riferimento a circolari o disposizioni nazionali. Le indicazioni sotto riportate , vengono fornite, inoltre, a seguito di confronto con le altre Regioni e pertanto di condivisione a livello interregionale di principi ed interpretazioni di norme. Ciò detto si premette che queste indicazioni verranno meno in conseguenza di eventuali modifiche di disciplina a livello nazionale e/o accordi stato/regioni, insomma a seguito di modifiche del quadro di riferimento. Il periodo di applicazione, come sopra riportato, è quello della durata dell’attuale emergenza Coronavirus. Naturalmente le attestazioni di cui alla formazione effettuata seguendo le indicazioni sotto riportate avranno la valenza temporale stabilita nella disciplina di riferimento (accordi stato/regioni ecc.).