01 Mag 2020

Ieri, 30 aprile 2020, è stato siglato il verbale di accordo tra la Sezione Metalmeccanica di Confindustria Firenze e le Organizzazioni Sindacali di questo Settore FIOM-Cgil, FIM -Cisl e  UILM-Uil,  finalizzato alla costituzione di un Comitato territoriale con compiti di monitoraggio sui protocolli nazionali sulla sicurezza nei luoghi di lavoro alle porte dell’avvio della Fase 2.

Per i firmatari dell’accordo la  massima sicurezza dei lavoratori, dei datori di lavoro e dei collaboratori è elemento imprescindibile e indiscutibile, questa la premessa inserita  anche nel comunicato stampa congiunto che è stato pubblicato ieri https://www.confindustriafirenze.it/ripartenza-e-sicurezza-lavoro-comune-fra-sezione-metalmeccanica-fim-fiom-e-uilm/

I punti principali dell’accordo

  • supportare le aziende ed i lavoratori per una corretta interpretazione e applicazione delle linee guida nazionali alla luce delle quali elaborare i propri protocolli secondo le peculiarità della propria organizzazione;
  • monitorare l’operato dei Comitati aziendali che saranno costituiti presso le imprese dove sono presenti le RSU aziendali nonché verificare l’applicazione delle misure previste dal protocollo nazionale nelle  realtà aziendali nelle quali non siano costituite RSU;
  • coinvolgere, stimolare e dialogare con i soggetti Istituzionali e le autorità sanitarie  locali  per creare sinergie  volte a potenziare  le misure di supporto necessarie a lavoratori ed alle  aziende  volte ad affrontare questa nuova ma non meno delicata fas.

In allegato il documento integrale