De minimis crediti di imposta energia e gas – correzione nel DL Semplificazioni

Ago 4, 2022

Il D.L. Semplificazioni ha eliminato il vincolo del regime de minimis per i crediti di imposta energia e gas.

Contesto

Ritorniamo sul tema delle misure previste dal Governo per fronteggiare il caro-energia sotto forma di credito di imposta e sul vincolo introdotto solo recentemente del D. L. Aiuti (DL n. 50/ 2022) relativo al regime de minimis per le aziende non energivore (VEDI il precedente articolo QUI).

Novità

Informiamo che in fase di conversione del DL Semplificazioni fiscali (DL n. 73/2022), all’esame dell’Aula della Camera, è stata soppressa la disposizione, introdotta notte tempo nel DL Aiuti (DL n. 50/ 2022), che circoscriveva la fruizione dei crediti di imposta per i rincari energetici del secondo trimestre ai limiti del Regime de minimis.

Si tratta di un risultato non scontato, frutto delle nostre tempestive reazioni e iniziative tramite il Coordinamento dei Consorzi energia a cui CEF – il Consorzio Energie Firenze, promosso da Confindustria Firenze, aderisce. Il provvedimento passerà a breve in Senato per l’ultimo via libera dove non si prevedono modifiche.

Pertanto, anche le attività economiche non energivore potranno usufruire del credito di imposta in compensazione, relativamente all’aumento dei costi dell’energia elettrica.

Vantaggi

Per accedere al beneficio per l’acquisto di energia elettrica per il secondo trimestre 2022 per le aziende non energivore è sufficiente essere dotati di almeno un contatore con potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kilowatt e nel primo trimestre aver sostenuto un prezzo di acquisto della componente energetica superiore del 30% rispetto al corrispondente prezzo medio dello stesso periodo del 2019.

Il D. L. Aiuti ha previsto inoltre che il venditore, che riforniva l’impresa sia nel primo trimestre 2019 che nei primi due trimestri del 2022, è tenuto a inviare al cliente su sua richiesta una comunicazione riportante il calcolo dell’incremento di costo nonché l’ammontare del credito di imposta spettante. All’Autorità il compito di definire le modalità e i contenuti.

Il Servizio Energia, insieme ai partener esperti, è impegnato nel fornire alle aziende associate assistenza e consulenza in campo energetico, e proprio per questo propone un servizio di verifica delle condizioni per accedere all’agevolazione e al calcolo della stessa. I soggetti interessati al servizio possono richiedere l’assistenza agli uffici.

Contatti

email: catia.tarquini@confindustriafirenze.it
Tel: 055.2707286

ARTICOLI CORRELATI
RICERCA