Decreto Dignita: periodo transitorio

Set 19, 2018

Print Friendly, PDF & Email

Pubblichiamo un riepilogo che confronta le regole per i contratti a tempo determinato dopo il decreto dignità, in base alla data in cui sono stati sottoscritti o rinovati o prorogati

Contratti sottoscritti fino al 13 luglio  Contratti sottoscritti dal 14 luglio
Regole fino al 31 ottobre Regole dal 1° novembre
Durata Massima 36 mesi (salvo diversa previsione del CCNL) 12 mesi (24 in presenza di causale, salvo diversa durata prevista dal CCNL) 12 mesi (24 in presenza di causale, salvo diversa durata prevista dal CCNL)
Numero Proroghe 5 totali senza causale 4 totali con causale 4 totali con causali dopo i 12 mesi
Rinnovi Senza causale Causale obbligatoria Causale obbligatoria
0.5% per ogni rinnovo SI SI
Supermento durata max con convalita in ITL max 12 mesi – no causale max 12 mesi – con causale max 12 mesi – con causale
Limite quantitativo del 30% *

NO per scadenza originarie,

SI per contratti prorogati/rinnovati

SI
Limite quantitativo del 20%** SI SI

* somma t. det. + t. det. in somministrazione rispetto ai T. ind., salvo diversa previsione del CCNL

** rapporto tra t. det. e i t. Ind., salvo diversa previsione del CCNL

 

 

ARTICOLI CORRELATI

INPS: massimali 2023

Premessa L’INPS, con circolare  ha dato indicazione degli importi massimali validi per il 2023 CIGO, CIGS E FIS Trattamenti di integrazione salariale  Importo lordo (euro) Importo netto (euro)...

Ticket per i licenziamenti 2023

Premessa Il contributo NASpI deve essere erogato dal datore di lavoro privato in caso di licenziamento del lavoratore assunto a tempo indeterminato o nei casi in cui il rapporto termina senza una...

RICERCA