Etichettatura ambientale degli imballaggi – Pubblicate le Linee guida

Nov 24, 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato sul suo sito ufficiale il Decreto n. 360 del 28 settembre 2022, recante le Linee Guida sull’etichettatura degli imballaggi

Premessa

Le Linee guida sull’etichettatura degli imballaggi, di cui all’art. 219, comma 5, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, sono scaricabili dal seguente link sia in versione italiana che in inglese: https://www.mite.gov.it/pagina/decreti-rifiuti

Linee guida

Ricordiamo che il decreto de quo è stato emanato ai sensi dell’articolo 219 del Codice dell’ambiente (commi 5 e 5.1.), in base al quale “tutti gli imballaggi devono essere opportunamente etichettati secondo le modalità stabilite dalle norme tecniche UNI applicabili e in conformità alle determinazioni adottate dalla Commissione dell’Unione europea, per facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero ed il riciclaggio degli imballaggi, nonché per dare una corretta informazione ai consumatori sulle destinazioni finali degli imballaggi. I produttori hanno, altresì, l’obbligo di indicare, ai fini della identificazione e classificazione dell’imballaggio, la natura dei materiali di imballaggio utilizzati, sulla base della decisione 97/129/CE della Commissione. 5.1.  Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, il Ministro della transizione ecologica adotta, con decreto di natura non regolamentare, le linee guida tecniche per l’etichettatura di cui al comma 5.”

Ricordiamo, altresì, che l’operatività degli obblighi di etichettatura di cui alla richiamata disposizione del Codice dell’Ambiente decorreranno dal prossimo 1° gennaio 2023.

Esclusioni

Le nuove norme si applicheranno a tutti gli imballaggi, ad esclusione di quelli per farmaci e dispositivi medici, come esplicitato nell’atto di interpello ambientale rilasciato dal Ministero (vedi nostro precedente comunicato) e che è reperibile al seguente link:

https://www.mite.gov.it/sites/default/files/archivio/allegati/interpello_ambientale/ECI/Confindustria_riscontro_132253.25-10-2022.pdf

Proroghe

Infine, si segnala che l’articolo 11, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228, recante “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi”, convertito con modificazioni dalla legge 25 febbraio 2022, n. 15, che ha prorogato, come anticipato, la sospensione dell’obbligo di etichettatura degli imballaggi di cui all’art. 219, comma 5, del Codice dell’ambiente fino al 31 dicembre 2022, ha anche previsto che gli imballaggi privi dei requisiti di etichettatura già immessi in commercio o provvisti di etichettatura alla data del 1° gennaio 2023 possano essere commercializzati fino a esaurimento delle scorte.

In ordine a tale ultimo aspetto, le Linee guida contengono da pagina. 40 una serie di chiarimenti e indicazioni operative alle quali si rinvia.

ARTICOLI CORRELATI

CONAI: Variazione dei contributi a novembre 2022

Il Consorzio Nazionale degli Imballaggi (CONAI) ha stabilito nuove riduzioni del contributo ambientale (CAC) per gli imballaggi in acciaio, legno, plastica, plastica biodegradabile e compostabile e...

RICERCA