Il 1 febbraio 2021, in applicazione di quanto previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro vigente e rinnovato il 21 ottobre 2020, Federlegno Arredo e Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil hanno sottoscritto l’accordo per la definizione degli incrementi contrattuali con decorrenza  1° gennaio 2021.

Dato il valore negativo dell’IPCA  generale relativo all’anno 2020,  le parti hanno convenuto che non vi sono ulteriori incrementi sui nuovi aumenti contrattuali che pertanto  rimangono quelli riportati nella tabella del contratto, come da accordo.