I provvedimenti adottati dal governo cinese per limitare la diffusione del Coronavirus hanno causato o potrebbero causare difficoltà alle imprese estere nell’adempimento di contratti internazionali.

Allo scopo di ridurre l’impatto di tali misure restrittive sull’economia, il Ministero del Commercio Estero della Repubblica Popolare Cinese ha disposto che sei camere di commercio rilascino alle imprese certificati di forza maggiore.

Tali documenti hanno l’obiettivo di esonerare le aziende richiedenti da responsabilità per inadempimento contrattuale.

Tuttavia, il rilascio dei certificati di forza maggiore è subordinato al verificarsi di alcune condizioni. Il documento allegato fornisce una panoramica del problema e dei profili da considerare ai fini dell’applicazione del provvedimento emanato dal governo cinese.