Grandi progetti R&S – Agenda digitale e Industria sostenibile

Ott 29, 2019

Il Ministero dello Sviluppo Economico supporta le imprese che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori Agenda digitale e Industria sostenibile. Il bando prevede uno stanziamento complessivo di 329 milioni di euro, di cui una quota pari al 20% destinata a investimenti per la riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.

A CHI SI RIVOLGE

Sono ammissibili le imprese e start-up innovative di qualsiasi dimensione, costituite in forma societaria e che esercitano attività industriali di produzione di beni e servizi, agro-industriali, artigiane, di trasporto, di servizi alle imprese, nonché i centri di ricerca con personalità giuridica e gli spin-off degli organismi di ricerca. I soggetti ammissibili possono presentare anche progetti in forma congiunta, fino ad un numero massimo di 5 partecipanti per ciascun progetto.

TIPOLOGIA DI AIUTO

Le agevolazioni sono concedibili nella forma del contributo alla spesa per una misura pari al 20% dei costi ammissibili di progetto, e nella forma del finanziamento agevolato per una misura compresa tra il 50 ed il 70% dei costi ammissibili per le imprese di micro, piccola e media dimensione, e tra il 50 ed il 60% dei costi ammissibili per le imprese di grande dimensione.

DIMENSIONE DEI PROGETTI

Sono ammissibili spese non inferiori a 5 milioni di euro e non superiori a 40 milioni di euro, nel rispetto dei criteri stabiliti all’articolo 4 del Decreto ministeriale del 15 ottobre 2014 (in allegato). In caso di presentazione del progetto congiuntamente da parte di più soggetti, fermi restando i limiti di spesa dell’intero progetto, ciascun partecipante deve concorrere con una quota di spesa non inferiore a 3 milioni di euro sul totale.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

E’ prevista una procedura valutativa negoziale e lo sportello aprirà il 26 novembre 2019, ma è già attiva la possibilità di pre-caricare la documentazione. Per la presentazione delle proposte progettuali occorre accedere al sito internet del Soggetto gestore

Per consultare i provvedimenti clicca qui

ARTICOLI CORRELATI

Bonus 200 euro: come funziona – aggiornamento

Premessa L’INPS, con il messaggio n. 2505 del 21 giugno 2022, in merito all’erogazione dell’indennità una tantum di 200 ai lavoratori dipendenti, precisa quale sia “la retribuzione erogata nel mese...

Bonus 200 euro: come funziona

Premessa L’INPS, con messaggio n° 2397 del 13/06/2022, ha fornito le istruzioni contabili relative all’indennità una tantum per i lavoratori dipendenti, ai sensi dell’articolo 31, comma 1, del...

RICERCA