18 Mag 2021

Il Garante della Protezione dei Dati Personali ha pubblicato due circolari per chiarire “Il ruolo del medico competente in materia di sicurezza sul luogo di lavoro, anche con riferimento al contesto emergenziale” e la “Vaccinazione nei luoghi di lavoro: indicazioni generali per il trattamento dei dati personali”.

Considerate le numerose richieste di chiarimenti inviate al Garante, sono state pubblicate due circolari in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro anche in riferimento al contesto emergenziale e sulle vaccinazioni anti-covid nei luoghi di lavoro.

In merito al ruolo del medico competente nel trattamento dei dati personali dei lavoratori, gli stessi devono avvenire nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati, della disciplina nazionale di settore e delle norme più specifiche e di maggior tutela che garantiscono la dignità e la libertà degli interessati sui luoghi di lavoro (art. 88 del Regolamento e 113 del Codice) nonché di quelle emanate nel contesto dell’emergenza epidemiologica in corso. Anche i “nuovi” trattamenti di dati personali, originati dall’emergenza in atto, devono essere effettuati nel rispetto di quel tradizionale riparto di competenze e separazione di ruoli tra il medico competente e il datore di lavoro.

In merito, invece, alla realizzazione dei piani vaccinali aziendali il modello organizzativo vedrà un maggiore coinvolgimento dei medici competenti delle aziende, che dovranno trattare dati personali anche relativi alla salute dei lavoratori, ma sempre nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati (art. 88 Regolamento e 113 Codice).

(Fonte GPDP)