06 Set 2019

Il Governo del Regno Unito ha iniziato ad attribuire ai soggetti passivi britannici interessati il codice doganale EORI che dovrà essere utilizzato al fine di rendere possibili e facilitare gli scambi di beni con fornitori e clienti comunitari dopo l’uscita (31/10/19) dalla Unione Europea senza accordo.

 

Notizie riportate dalla stampa (ItaliaOggi – 22/07/19) informano che l’Amm. Finanziaria del Regno Unito, nel caso di uscita dalla UE (31 ottobre 2019) senza accordo con l’Unione, ha iniziato ad attribuire alle aziende britanniche il codice doganale EORI al fine di consentire agli operatori di poter proseguire nei rapporti commerciali con fornitori e clienti sedenti negli Stati membri UE.

L’attribuzione automatica del codice EORI è iniziata il 21/08/19: è pertanto essenziale che il codice sia al più presto comunicato dai clienti britannici ai loro fornitori sedenti nella UE al fine di rendere possibili e facilitare gli scambi di beni.

 

Contatto

Area Economia e Diritto di Impresa

Vincenzo Padelletti, tel. 055/2707201