04 Feb 2020

Estremi: Assenso reale del 23/1/2020 – Accordo del Parlamento Europeo del 29/1/2020 – Ratifica accordo del 30/1/2020

Con il 1° febbraio 2020 il Regno Unito è ufficialmente uscito dalla Unione Europea ma è stato concordato un periodo transitorio fino al 31/12/2020 (prorogabile al 2022) durante il quale dovrà essere concordata un’intesa commerciale onde negoziare un accordo di libero scambio ai fini dazio e contingenti tariffari.

Con l’accordo del 30/1/2020 il Regno Unito è uscito ufficialmente dall’Unione Europea ma nel periodo transitorio, concordato fino al 31/12/2020, continuano ad essere applicate le regole doganali e fiscali – I.V.A. e accise – in vigore al 31/1/2020.

In tal senso la nota del 4/2/2020 dell’Agenzia delle Dogane e quella del 31/1/2020 di Confindustria.

In conseguenza di quanto riferito le cessioni e gli acquisti di beni restano ancorati alla vecchia disciplina (art. 41/331 e integrazione fatture acquisto oltre INTRA ed Esterometro), così come le prestazioni di servizi generici, rese/ricevute a o da operatori, proseguiranno le prime ad essere fatturate art. 7-ter/633 e le seconde con integrazione delle relative fatture, oltre a dover essere indicate in INTRA ed Esterometro.

 

Contatto

Area Economia e Diritto di Impresa

Vincenzo Padelletti, tel. 055/2707201