29 Ott 2021

Facciamo seguito alla precedente News sulle “Disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” di cui al decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 il quale, all’art. 13, modifica il Dlgs n. 81/2008. Riportiamo il commento di Confindustria.

Ancora una volta si punta sulle sanzioni e non sulla prevenzione e sull’onda emotiva degli infortuni e non in una logica di un aggiornamento complessivo della normativa.

Le misure si sostanziano nella valorizzazione del ruolo dell’Ispettorato nazionale del lavoro (equiparazione delle competenze in materia di vigilanza sui temi della salute e sicurezza tra ASL e Ispettorato nazionale del lavoro, attribuzione del potere di sollecitazione dei Comitati regionali previsti dall’art. 7 del Dlgs. n. 81/2008, inserimento dell’INL nel sistema del Sistema informativo nazionale per la prevenzione e valorizzazione delle funzioni informative del SINP verso ASL e INL) e nella nuova disciplina della sospensione dell’attività (art. 14 del D.lgs. n. 81/2008).

Questo contenuto è riservato ai soci. Accedi per leggere tutto.

Accesso utente