Il nuovo Decreto Ristori, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede, tra le varie misure, interventi a sostegno dei settori maggiormente colpiti economicamente dalla pandemia COVID-19. Tra questi interventi è di notevole interesse la cancellazione della seconda rata dell’Imposta Municipale Unica (IMU) per l’anno 2020, in scadenza il prossimo 16 dicembre 2020.

I soggetti beneficiari

I soggetti che possono beneficiare dell’esenzione della seconda rata dell’IMU sono elencati nell’allegato 1 del Decreto Ristori.

L’esenzione in commento è prevista per gli immobili e le relative pertinenze in cui si svolgono le attività a condizione che il proprietario sia gestore delle attività esercitate negli immobili in questione.

ATTENZIONE Per i soggetti individuati nell’articolo 78 del precedente Decreto Agosto, resta fermo quanto già previsto in tale articolo e quindi la cancellazione della seconda rata dell’IMU non è subordinata al nuovo requisito della corrispondenza tra proprietario dell’immobile e gestore dell’attività ivi esercitata.

 

Allegati