Una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro per finanziare la produzione di dispositivi medici e di protezione individuale: apre dal 26 marzo #CuraItalia Incentivi, la misura gestita da Invitalia per il contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Beneficiari: tutte le imprese costituite in forma societaria (anche le società di persone) senza vincoli di dimensione. Sono escluse le ditte individuali e le partite IVA.

Tipologia progetti: ampliamento e/o riconversione dell’attività finalizzandola alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale.

Dimensione progetti: minimo 200.000 euro – massimo 2 milioni di euro

Spese ammissibili: opere murarie finalizzate all’installazione e funzionamento macchinari; macchinari impianti e attrezzature funzionali al progetto; programmi informatici funzionali al progetto; massimo 20% per esigenze di capitale circolante.

Forma e intensità di aiuto: finanziamento a tasso zero a copertura del 75% del programma di spesa, rimborsabile in 7 anni. La massima agevolazione concedibile (in termini di ESL) è pari a 800.000 euro. Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma dopo la pubblicazione del DL Cura Italia (17 marzo 2020).

Il mutuo agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento:

·        100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni

·        50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni

·        25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni

E’ previsto un iter di valutazione semplificato in 5 giorni.

Presentazione della domanda: può essere inviata esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia, a partire dalle ore 12 del 26 marzo 2020. Per accedere alla piattaforma è necessario registrarsi nell’area riservata di Invitalia indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario. Invitalia valuterà le domande in base all’ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi.

Clicca qui per scaricare la modulistica. In allegato l’ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri e una nota metodologica con i criteri di valutazione dei programmi di investimento.