In attuazione del DL Rilancio, il Comitato Agevolazioni di SIMEST – la società che con SACE fa parte del gruppo Cassa Depositi e Prestiti – dispone una serie di misure che potenziano i finanziamenti agevolati a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese.

La prima novità riguarda le garanzie: fino al 31 dicembre 2020 le imprese, ed in particolare le PMI che esportano beni e prestano servizi all’estero, possono accedere a liquidità a tasso agevolato (pari al 10% del tasso di riferimento UE) senza necessità di presentare garanzie.

In secondo luogo, sempre fino al 31 dicembre 2020 le imprese possono richiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto (il 20% per lo strumento Inserimento mercati esteri) con un importo massimo concedibile di € 100.000.

Le spese che SIMEST può coprire con propri finanziamenti riguardano:

Inoltre, SIMEST informa che sarà presto possibile presentare domande anche per progetti all’interno della UE e saranno operative importanti novità che renderanno i finanziamenti agevolati SIMEST più vantaggiosi, ampliandone la portata e allargando la platea delle imprese che possono accedervi.

Ad esempio, sarà eliminato il vincolo del finanziamento E-Commerce a piattaforme con un dominio di primo livello nazionale e ampliato il concetto di Temporary Export Manager ad altre figure manageriali temporanee con incarichi finalizzati all’internazionalizzazione (es. “Digital Marketing Manager” e “Innovation Manager”).

Per approfondimenti: SIMEST