In questa delicata fase dell’economia globale la Camera di Commercio di Firenze supporta le imprese del territorio che vogliono provare a diversificare i propri sbocchi commerciali, individuando opportunità di business nei mercati già serviti oppure facendo scouting di nuovi mercati. L’obiettivo è realizzare azioni di immediato supporto alle imprese, sotto forma di contributi a copertura parziale di spese sostenute per l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione.

Destinatari: sono ammissibili alle agevolazioni  le imprese che, alla data di presentazione della domanda, presentino i seguenti requisiti:

  • siano micro o piccole o medie imprese;
  • abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze;
  • siano iscritte al Registro delle Imprese, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale.

Tipologia di attività finanziabili:

  • percorsi di rafforzamento della presenza all’estero;
  • sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero.

Spese ammissibili: sono ammesse a contributo le seguenti spese, al netto dell’IVA, fatturate e pagate a partire dal 1° gennaio 2021 per:

  1. locazione degli spazi espositivi, compresa anche la quota di iscrizione, per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali, inserite nel Calendario 2021 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali svolte in Italia;
  2. partecipazione a fiere fisiche o eventi con finalità commerciale svolte all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) nonché fiere digitali con impatto internazionale: realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess) e incontri d’affari, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione);
  3. campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua straniera;
  4. sviluppo di canali di promozione e sviluppo all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali), quali ad esempio: la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura, partecipazione a market place;
  5. ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione in paesi stranieri;
  6. protezione del marchio all’estero;
  7. traduzione dei contenuti del sito in lingua straniera;
  8. realizzazione cataloghi/brochure/presentazioni aziendali in lingua straniera.

Ammontare del contributo: 50% delle spese ammissibili, con un minimo di spesa di 500 euro (esclusa Iva) e con i seguenti massimali di contributo: 

  • € 1.000 per ciascuna impresa richiedente, per la partecipazione alle fiere internazionali svolte in Italia inserite nel calendario fieristico internazionale, per la partecipazione a fiere all’estero e per la partecipazione a fiere digitali  (precedenti punti a. e b.);
  • € 1.500 per tutte le altre tipologie di spesa ammissibili (precedenti punti da c. a h.)

In caso di spese inerenti sia il punto a) che il punto b) il massimale per ciascuna impresa sarà pari ad € 1.500.

Termini e modalità di presentazione della richiesta: la domanda, completa della documentazione richiesta, potrà essere inviata dal 25 marzo 2021 al 30 novembre 2021 – salvo esaurimento dei fondi stanziati – all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa.firenze@fi.legalmail.camcom.it

La Camera di Commercio di Firenze effettuerà un esame preliminare delle istanze pervenute seguendo l’ordine cronologico.

Per consultare il bando e la modulistica cliccare QUI