07 Gen 2021

La Legge di Bilancio ha previsto ulteriori 12 settimane di Ammortizzatori COVID. 

Nuovo periodo

Il comma 300 della Legge di Bilancio prevede che i datori di lavoro che riducono o sospendono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza COVID-19 possono utilizzare gli ammortizzatori sociali attivati con il decreto Cura Italia.

La Legge di Bilancio sono introdotte ulteriori 12 settimane.

Le 12 settimane sono collocate:

– Aziende Industriali – per la CIGO nel periodo 1° gennaio 2021 – 31 Marzo 2021;

– Aziende non industriali – per i trattamenti di assegno ordinario e di CIGD dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021.

Le 12 settimane costituiscono la durata massima che può essere richiesta in tali periodi con la causale COVID-19.

I periodi di integrazione precedentemente richiesti collocati anche parzialmente in periodi successivi al 1° gennaio 2021 sono imputati a queste 12 settimane.

Richiesta all’Inps

Le domande di accesso devono essere inoltrate all’Inps entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa in caso.  

In caso di richiesta di pagamento diretto dall’Inps è sempre possibile e chiedere l’anticipo del 40% secondo le regole già esposte.

Procedura Sindacale

Le aziende associate potranno fare di richiesta di accesso alle ulteriori 12 settimane con il modulo apposito e che potrà essere richiesto alla segreteria dell’Area Relazioni Industriali e Affari Sociali: