Moduli per richieste di autorizzazione per la prosecuzione delle attività

Mar 24, 2020

Comunicazioni ed autorizzazioni ai sensi del D.P.C.M. 22 marzo 2020 art. 1 lettere d), g) e h)

[su_button url=”https://www.confindustriafirenze.it/moduli-richiesta-prosecuzione-attivita-post-dpcm-10-aprile/” target=”blank” style=”flat” background=”#980e35″ color=”#ffffff” size=”10″ wide=”yes” center=”yes” radius=”round”]Va alla news con i moduli aggiornati [/su_button]

Il DPCM 22 marzo 2020 sospende le attività produttive e commerciali ad eccezione di quelle specificamente individuate nell’Allegato I. Restano, tuttavia, sempre consentite altre specifiche attività, a condizione che presentino una comunicazione motivata al Prefetto. Pubblichiamo la modulistica relativa alla presentazione delle comunicazioni o delle richieste di autorizzazione per la prosecuzione delle attività da parte delle aziende interessate nei casi stabiliti dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020.

Il DPCM 22 marzo 2020 introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

In particolare, sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali (che possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile), ad eccezione di quelle indicate nell’Allegato I.

Il DPCM prevede, però, alcune importanti possibilità per le imprese non specificamente individuate in Allegato I:

  • le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’Allegato I, possono proseguire la propria attività previa comunicazione al Prefetto (lettera d);
  • le attività degli impianti a ciclo continuo produttivo, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all’impianto stesso o un pericolo di incidenti, possono proseguire la propria attività previa comunicazione al Prefetto (lettera g);

COME INVIARE

Le comunicazioni/richieste di autorizzazione dovranno essere inviate alla casella di posta elettronica certificata protocollo.preffi@pec.interno.it indicando nell’oggetto “D.P.C.M. 22 marzo 2020 – Comunicazione attività/Richiesta autorizzazione”.

MODULISTICA

  • Modello 1 – Comunicazione ai sensi dell’art.1 comma 1 lettera d) del D.P.C.M. 22 marzo 2020
    (Attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere dei settori di cui all’allegato 1 del medesimo D.P.C.M., dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla legge n. 146/1990)
  • Modello 2 – Comunicazione ai sensi dell’art. 1 comma 1 lettera g) del D.P.C.M. 22 marzo 2020
    (Attività a ciclo produttivo continuo)
  • Modello 3 – Richiesta di autorizzazione ai sensi dell’art. 1 comma 1 lettera h) del  D.P.C.M. 22 marzo 2020
(Attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché delle altre attività aventi rilevanza strategica nazionale).
Per le attività già espressamente autorizzate dall’art. 1, lettera a) del D.P.C.M. non è necessario compiere nessun adempimento formale.
ARTICOLI CORRELATI

Bonus 200 euro: come funziona – aggiornamento

Premessa L’INPS, con il messaggio n. 2505 del 21 giugno 2022, in merito all’erogazione dell’indennità una tantum di 200 ai lavoratori dipendenti, precisa quale sia “la retribuzione erogata nel mese...

RICERCA