Riapre dal 4 gennaio la misura di microcredito per  l’avvio  di  micro  e  piccole  imprese artigiane,  industriali e del  settore  turistico,  commerciale,  cultura  e  terziario, con  l’obiettivo  di  consolidare  lo  sviluppo economico ed accrescere i livelli di occupazione giovanile, femminile e di destinatari di ammortizzatori sociali.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda:

  • le micro e piccole imprese e  i  liberi  professionisti  che  abbiano  il  carattere  di  impresa  giovanile,  femminile  oppure  di  soggetti  destinatari  di ammortizzatori sociali, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei 2 anni precedenti la data di presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
  • le persone   fisiche   intenzionate   ad   avviare,   entro   sei   mesi   dalla   data   di   comunicazione dell’ammissione  della  domanda  di agevolazione,  un’attività  imprenditoriale  di  dimensione  di micro o piccola impresa o un’attività  di  libero  professionista, definita  come giovanile,  femminile  oppure  di  destinatari di ammortizzatori sociali.

Le imprese e i professionisti devono esercitare un’attività economica identificata come prevalente nelle sezioni dei Codici Ateco riportati nel bando.

DIMENSIONE DEI PROGETTI

Il valore totale del progetto di investimento ammesso deve essere pari a minimo 8.000 euro e massimo 35.000 euro.

SPESE AMMISSIBILI

Spese per investimenti:

  • beni  materiali:  impianti,  macchinari,  attrezzature  e  altri  beni  funzionali  all’attività  di impresa,  opere  murarie  connesse  all’investimento (queste ultime pari a massimo il 50% del totale spese);
  • beni immateriali: attivi diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in diritti di brevetti, licenze  (esclusa  l’autorizzazione  a  svolgere  l’attività),  know  how  o  altre  forme  di  proprietà intellettuale.

Spese per capitale circolante nella misura del 30% del programma di investimento ammesso: spese di costituzione così come definite dal Codice civile, spese generali (utenze e affitto), scorte.

TIPOLOGIA E % DI AGEVOLAZIONE

L’agevolazione viene concessa nella forma del microcredito a tasso zero, nella misura del 70% del costo totale ammissibile (quindi massimo 24.500 euro). La durata del finanziamento è di 7 anni(di cui 18 di preammortamento). È previsto inoltre un preammortamento tecnico massimo di 3 mesi. Il rimborso avviene in rate trimestrali posticipate costanti.

SCADENZA E PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Il bando è a sportello ed è possibile presentare le domande a partire dalle ore 9:00 del 4 gennaio 2021, fino ad esaurimento risorse. La  domanda  di  agevolazione  è  redatta  esclusivamente  online,  previo  rilascio  delle  credenziali di accesso al sistema gestionale disponibile al sito Internet http://www.toscanamuove.it

Per accedere al bando clicca QUI.