Una nuova agevolazione di natura negoziale approvata dal Ministero dello Sviluppo Economico: si tratta di contributi a favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell’ambito delle aree tecnologiche Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita. Sono inoltre previste agevolazioni nel settore del Calcolo ad alte prestazioni (HPC – High Performance Computing)*. La disponibilità complessiva è pari a 190 milioni di euro, con una riserva di 50 milioni dedicata alle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

I progetti di ricerca e sviluppo dovranno realizzati nell’ambito di Accordi denominati “Accordi per l’innovazione” sottoscritti dal Ministero con le Regioni, le Province autonome e le altre amministrazioni pubbliche interessate.

A CHI SI RIVOLGE

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a 5 partecipanti) sono ammissibili anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole.

TIPOLOGIA DI AIUTO

Le agevolazioni sono concedibili nella forma del contributo alla spesa, per una percentuale pari al 20% delle spese ammissibili, e del finanziamento agevolato, per una percentuale pari al 20% delle spese ammissibili.

DIMENSIONE DEI PROGETTI

Le proposte progettuali possono prevedere la realizzazione di uno o più progetti con costi previsti non inferiori a 5 milioni di euro e non superiori ai 40 milioni di euro.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La proposta progettuale deve essere presentata in via esclusivamente telematica, dalle ore 10.00 alle ore 19.00 di tutti i giorni lavorativi a partire dal 12 novembre 2019, utilizzando la procedura disponibile nel sito internet del Soggetto gestore . La procedura di compilazione guidata è disponibile nel sito citato ed è già possibile precompilare le domande.

Per consultare i provvedimenti clicca QUI

*Relativamente alla tematica “Calcolo ad alte prestazioni” si tratta del cofinanziamento delle proposte progettuali delle imprese italiane selezionate nei bandi emanati nel corso del 2019 dall’impresa comune di elaborazione elettronica di elevata prestazione (EuroHPC) istituita ai sensi del regolamento n. (UE) 2018/1488 del Consiglio europeo.