Il Ministero dello Sviluppo Economico stanzia nuove risorse su due misure in favore di grandi progetti di R&S, con una dotazione finanziaria complessiva che sarà pari a 519 milioni di euro.

Il primo bando rifinanzia su tutto il territorio nazionale gli interventi agevolativi a favore delle imprese che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori Agenda digitale e Industria sostenibile. Il nuovo decreto prevede uno stanziamento complessivo pari a 329 milioni di euro, di cui una quota pari al 20% destinata a investimenti per la riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.

Il secondo bando riguarda invece una nuova agevolazione di natura negoziale a favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell’ambito delle aree tecnologiche Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita. Sono inoltre previste agevolazioni nel settore del Calcolo ad alte prestazioni (HPC – High Performance Computing). La disponibilità complessiva sarà pari a 190 milioni di euro, con una riserva di 50 milioni dedicata alle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

I dettagli delle misure, comprensivi di modalità e termini per la presentazione delle domande, saranno definiti con provvedimenti ministeriali in corso di approvazione e di prossima pubblicazione sul sito del Ministero.