27 Feb 2022

Martedì 15 febbraio 2022, si è svolto il seminario organizzato da Confindustria Firenze intitolato “Risk & Crisis Manager: gestione integrata di Safety, Health, Security. Scenari attuali: quali sfide per le aziende e quali opportunità professionali?”.

L’evento ha visto la partecipazione della Senatrice Tiziana Nisini, Sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. La Senatrice ha ribadito “la necessità di promuovere una sinergia tra pubblico e privato, unico modo per uscire dalla attuale crisi e impostare strategie future sostenibili; occorre, altresì, rivedere le regole sul lavoro (dallo smart working ai contratti), ma anche investire sulla formazione e qualificazione dei lavoratori”.

L’emergenza pandemica ci ha insegnato l’importanza di avere una visione integrata della sicurezza che parta da una approfondita analisi dei rischi ed arrivi a “rendere pronti” a gestire situazioni nuove ed impreviste sia le organizzazioni che le persone.

Gli scenari futuri legati ai temi sociali, economici e criminali per passare a quelli tecnologici ci chiedono di affrontare i rischi con una visione olistica, con un grande grado di attenzione per il presente ma soprattutto per il futuro prossimo.   Le dinamiche “stressor” date dalla pandemia aiutano e amplificano i rischi legati alle tensioni sociali, nonché alla salute stessa dei lavoratori, oltre ad avere una minore percezione dei pericoli, che stanno loro attorno.

È stato, inoltre, presentato il corso di alta formazione “Il professionista di Security: competenze e abilità per nuove strategie integrate di sicurezza”, con l’obiettivo di garantire ai professionisti che si occupano di sicurezza le conoscenze, competenze e abilità necessarie ai fini di esercitare una corretta gestione del processo di security, volto a tutelare persone, beni, infrastrutture e dati che compongono l’organizzazione di cui fanno parte. 

Per le aziende puntare sul capitale umano investendo in formazione diventa sempre più leva strategica di sviluppo. Di qui l’importanza della formazione necessaria a far crescere competenze dei lavoratori e per evitare perdita di competitività delle imprese del territorio e per fornire ai lavoratori l’aggiornamento delle loro competenze che è fondamentale per il loro bagaglio professionale.

Il seminario, che ha visto la partecipazione di 150 persone, è inserito in un più ampio programma di iniziative istituzionali rivolte alle aziende associate e non associate al nostro Sistema che si protrarranno per tutto il 2022.

Gli interventi in programma avranno come obiettivo quello di amplificare la capacità di soddisfare i bisogni degli associati in ambito istituzionale con l’obiettivo di:

  • informare
  • orientare
  • assistere 

Confindustria Firenze è sempre stata attenta alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro. La sicurezza sul lavoro si conferma come un impegno strategico, rimane un nostro obiettivo, prima ancora che la legge ce lo imponga. Il clima derivante dagli ultimi incidenti ed infortuni che abbiamo letto sui media è sempre molto “caldo” e l’attenzione dell’opinione pubblica gioca un ruolo importante nella scelta di continuare a mantenere alta l’attenzione e il confronto istituzionale tra il sistema delle imprese con gli Enti di controllo. 

Le slide degli interventi sono disponibili in allegato.